menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dopo 20 anni l'orologio di Miramare torna a scandire le ore per la Barcolana

A Miramare nuovamente in funzione l’orologio e la campana. Al giro di boa delle barche partecipanti alla regata ci saranno i rintocchi della campana

Forse non tutti sanno che Miramare, uno dei castelli più belli d’Italia, ha una torre, la più alta, su cui è installato un orologio e una campana che ne segnala l’ora, che non funzionava più da una ventina d’anni. In questi giorni il funzionamento è stato ripristinato in omaggio alla Barcolana e alle migliaia di vele che solcheranno il Golfo di Trieste e che faranno il giro di boa della regata proprio davanti al castello di Miramare. Per salutare le barche, inoltre, sarà fatta suonare la campana che è collegata all’orologio con un meccanismo che risale ai tempi della costruzione della antica dimora nobiliare.

I grandi quadranti che compongono l’orologio e che caratterizzano la torre del castello sono quattro, uno per ogni lato, e sono collegati meccanicamente tramite dei bracci di ferro di recente rifacimento al congegno elettrico che ha sostituito quello meccanico originale. Il marchingegno dell’orologio coevo alla costruzione del castello (seconda metà dell’Ottocento) è tuttora posizionato all’interno della torre ed è in ottimo stato di conservazione anche se non funzionante. Si trova in un ambiente che al momento non è accessibile al pubblico, anche se ci sono progetti di recupero e fruizione che consentiranno ai visitatori di ammirarne la complessità di costruzione.

È pronto infatti l’avviso di bando per la sponsorizzazione tecnica che consentirà il restauro degli interni e della copertura della torretta del castello. Si tratta di un esempio di fattiva collaborazione tra pubblico e privato che porterà alla fruizione pubblica di un bene – seppure nella modalità di gruppi accompagnati - per il momento nascosto e non godibile. Il valore stimato dell’intervento è di 60 mila euro.

Alla torretta del castello si accede attraverso una scala a chiocciola in ghisa, originale dell’Ottocento, che presenta gli stessi raffinati stilemi estetici e stilistici delle altre scale a chiocciola che si trovano nella dimora. Fra tutte, la bellissima scala che collega le cucine del castello ai piani superiori.

La rimessa in funzione dell’orologio è un’iniziativa della direzione del Museo storico e del parco di Miramare che vuole inserirsi nel programma delle proposte collaterali alla Barcolana proprio per onorare l’importante appuntamento dei cinquant’anni che si celebrano con la grande regata di domenica 14.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La ricetta della torta mimosa per festeggiare le donne

social

Tradizioni del Carso: perché andar per osmize

social

Festa della Donna: le idee regalo per sorprendere chi ami

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento