Migliori osterie d'Italia, Slow Food premia i buffet Da Roby e Al Rebechin

In tutto il Friuli Venezia Giulia sono otto le realtà inserite come novità nella guida del sodalizio fondato da Carlo Petrini. Nella lista anche Gabrovec di Duino-Aurisina e Parovel di Dolina

La presenza in Friuli Venezia Giulia delle osterie non è una novità ma da qualche anno l'eco delle migliori risuona anche oltre i confini regionali. La speciale classifica stilata da Slow Food quest'anno (e in tutte le librerie da ieri 17 novembre ndr) porta in dote ben otto novità rispetto agli anni precedenti con Trieste che conquista il primato regionale grazie a quattro realtà enogastronomiche scelte dal sodalizio fondato da Carlo Petrini. Nel territorio del capoluogo regionale infatti entrano di diritto l'osteria Gabrovec di Duino-Aurisina/Devin Nabrezina, Parovel di San Dorligo della Valle/Dolina, il buffet Al Rebechin di viale D'Annunzio e il buffet da Roby di via Torrebianca. 

In Friuli Venezia Giulia

Per quanto riguarda invece le altre province, ecco che il Pordenonese è rappresentato dalla Trattoria Vigna di Castelnuovo del Friuli, La Stella di Meduno e Da Febo a Tramonti di Sotto. Il territorio udinese invece porta a casa una sola novità: si tratta della trattoria Al Ponte di piazzale Chiavris. "Fa sempre piacere sapere che viene apprezzato il nostro lavoro" afferma il titolare de Al Rebechin Luca Sanna -. Nonostante la chiusura imposta dall'ultima ordinanza, in viale D'Annunzio continuano a garantire il servizio per asporto. "Ci diamo da fare, cerchiamo di fare le cose nel migliore dei modi. D'altra parte dobbiamo mangiare anche noi".

Le parole di Roby

"Non ne sapevo niente - racconta Roberto Rodella, titolare dell'omonimo buffet di via Torrebianca - e devo dire che mi fa molto piacere anche alla luce del particolare momento: tutto aiuta". In riferimento alla situazione legata all'emergenza sanitaria e all'ordinanza emessa dal ministero della Salute, Rodella ha preferito chiuduere fino a fine mese. "Ho messo tutto il personale in ferie, non ce n'è uno che sia in cassa integrazione e comunque credo sia importante l'economia ma anche e soprattutto la salute. Dobbiamo stare attenti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rischio zona rossa, ecco l'ordinanza Fvg: no caffè fuori dai bar e stop ad allenamenti

  • Covid, Fedriga: “Il Fvg non andrà in zona rossa”

  • Covid, morire a 45 anni: il pizzaiolo Abbas lascia cinque figli e la moglie

  • Dinner cancelling: come funziona la dieta seguita da Fiorello per dimagrire

  • Caffè, asporto e consumo su suolo pubblico: i chiarimenti sull'ordinanza

  • Trovata morta in mare a Grignano: aveva 62 anni

Torna su
TriestePrima è in caricamento