Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca

Padova Pride Village: settimana ricca con Virginio, Paola Iezzi, Timothy Cavicchini e Osvaldo Supino

La settimana del Padova Pride Village con: Virginio, Paola Iezzi, Aba, Cassandra De Rosa, Belaid, Timothy Cavicchini, Mahmood, Osvaldo Supino, Marco Bianchi, Sergio Lo Giudice, Marina Terragni e Ludovic-Mohamed Zahed, teologo e imam apertamente gay

Mercoledì 6 luglio arriva al Padova Pride Village di Padova “ApeRiver” la serata-aperitivo arcobaleno ed eterofriendly direttamente da Roma. Dopo aver concluso con successo la sua prima stagione invernale, stupendo il pubblico capitolino con i tanti ospiti giunti dai tanti talent televisivi e non solo, la serata, che prende il suo nome dall’attore River Phoenix, è pronta a conquistare anche pubblico della Fiera di Padova.

Presentata da Giusva, volto noto del Padova Pride Village, ma molto conosciuto anche nella capitale romana, l’AperRiver vedrà la partecipazione di un nutrito parterre di musicisti e cantanti. A cominciare da Virginio, cantante e compositore, che si esibirà in un live semi-acustico, con brani del suo repertorio tra cui “Hercules” il suo ultimo singolo, accompagnato alla chitarra da Vincenzo Angrisani e al violoncello da Bruna Di Virgilio. Paola Iezzi presenterà al pubblico padovano il suo nuovo singolo “Lovenight”. Novità discografiche anche per la cantante padovana Aba che porterà sul palco la hit “Get me high”, primo singolo del nuovo album. Dalle finali di “Sanremo giovani”, arriva Mahmood con “Dimentica”. Confermano inoltre la loro presenta il rocker veronese Timothy, la fiorentina Cassandra De Rosa con il suo nuovo disco “Finding You”, e Belaid, giovane e talentuoso rapper della scena romana, noto per la sua partecipazione al talent “Forte Forte Forte”. Infine, sul palco del Padova Pride Village anche Osvaldo Supino uno dei nuovi fenomeni pop italiani, a tutt'oggi unico italiano nominato tre volte ai BT Digital Music Awards in Inghilterra.

Immancabili saranno anche i #RiverBoys, giovani adoni che distribuiranno al pubblico lecca lecca a forma di cuore, simbolo della serata.

La serata del Village inizierà alle 19.00 con un aperitivo tra i grandi successi musicali. Prima del concerto il pubblico sarà intrattenuto da “You choose. We Play”: richieste musicali, notizie strane dal mondo e brevi show.  Al termine dello spettacolo spazio alla musica dance sul palco esterno con Milla De La Soul DJ e Rrose.

[ingresso gratuito tra le 19:00 e le 20:00, 5 € tra le 20:00 e le 2:00]

Giovedì 7 luglio  appuntamento da non mancare per tutti gli amanti della buona tavola e della sana alimentazione con Marco Bianchi, noto divulgatore scientifico per la Fondazione Umberto Veronesi che promuove le regole della buona alimentazione per restare in salute con gusto. Dopo aver scritto quindici libri sul tema, Bianchi presenterà? sul palco il suo ultimo progetto “La mia Cucina Italiana” (Mondadori, 2015), un vero e proprio ritratto gastronomico della nostra penisola: 20 regioni, 200 ricette. Il volume non è, come si potrebbe pensare, un'operazione di "gastro-archeologia". La mia cucina italiana aggiorna alle più recenti conoscenze nutraceutiche la nostra cultura della tavola – quella del convivio, innamorata dei piatti "poveri", che sceglie ingredienti diversi a seconda delle stagioni e dei territori, rispettosa delle esigenze del nostro corpo anche sotto il profilo dell'attività fisica e del giusto riposo – e così riscopre la ricchezza del sapere gastronomico che ci hanno tramandato e la bontà del "mangiare come una volta". Nel corso della serata Marco Bianchi non si limiterà alla teoria ma passerà anche alla pratica esibendosi in uno show cooking.

Alla Casa Tralaltro, alle 21.30, si affronterà il tema della “Gestazione per Altri” dal punto di vista della comunità LGBTI. Al dibattito, organizzato dal Circolo Tralaltro Arcigay di Padova e dal Circolo Il Riparo Arcilesbica Padova, interverranno il Senatore del PD, nonché figura storica del movimento gay italiano Sergio Lo Giudice, Daniela Santoro dell’Associazione Famiglie Arcobaleno e la giornalista e blogger Marina Terragni, collaboratrice di numerose testate giornalistiche, tra le quali “Il Corriere della Sera”, “L’Europeo”, “Linus”, e autrice dei volumi “Vergine e piena di grazia” (Gammalibri 1981), La scomparsa delle donne (Mondadori 2007) e “Un Gioco da Ragazze. Come le donne rifaranno l’Italia” (Rizzoli, 2012).

Il Padova Pride Village aprirà i cancelli alle 19.00 con un aperitivo con i grandi successi musicali. Al termine del talk, sul Boulevard si ballerà al ritmo della Disco Pop con Ovren DJ.

[Ingresso gratuito tra le 19:00 e le 2:00]

Venerdì 8 luglio alla Casa Tralaltro sarà ospite Ludovic-Mohamed Zahed, teologo e imam apertamente gay. Fondatore della prima moschea inclusiva di Francia che ospita la comunità LGBT musulmana è anche il primo uomo musulmano francese di aver sposato civilmente un altro uomo. Con Zahed si discuterà del rapporto complesso fra islam e omosessualità, fra una visione delle scritture patriarcale, ideologica e politica, molto spesso esposta all’attenzione mediatica e un percorso più coraggioso, spirituale e di emancipazione, che anche se meno visibile raccoglie consensi e incoraggiamenti nelle comunità musulmane. L’incontro sarà condotto da Pier Cesare Notaro, fondatore de Il Grande Colibrì, parte del progetto di comunicazione interculturale MOI – Musulmani Omosessuali d’Italia, che si occupa di diffondere notizie LGBTQ da ogni parte del mondo.

Sul Boulevard prenderà continua la sfida del “Drag Your Talent” gara all’ultima parrucca presentata da Pink Logan e Krystian, che questa settimana vedrà come Special Guest Diego Longobardi, direttore artistico del Muccassassina, ma anche di importanti manifestazioni quali il Pride Nazionale del 2007 e l’EuroPride 2011.

A seguire, doppio appuntamento con la dance. Alla consolle del palco esterno Mattia Matthew DJ, mentre all’interno si esibirà Enrico Meloni DJ.

[ingresso gratuito tra le 19:00 e le 21:00, 6 € tra le 21:00 e le 4:00]

Sabato 9 luglio protagonisti saranno i corpi muscolosi e irsuti che caratterizzano gli esemplari tipici dei “bear”, gli orsi. Uomini dalla corporatura robusta e pelosi, oppure semplicemente cicciottelli, invaderanno pacificamente il Padova Pride Village per “United Bears”, il più grande evento Bear d’Italia. La serata sarà accompagnata dalla performance di Hard Ton una delle dance band italiane più irriverenti in circolazione, la “disco-bear queen XXL” dei club berlinesi che ha sedotto il tedesco Dj Hell, e dalla l’animazione dei Beardoc Boys. Guest DJ Andy J e DJ Silver.

Per gli appassionati della Settima arte l’appuntamento è alle 21.30 al CineVillage organizzato in collaborazione con il Queer Lion Award di Daniel N. Casagrande, premio cinematografico attribuito annualmente dal 2007 al "Miglior Film con Tematiche Omosessuali & Queer Culture" tra quelli presentati alla Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia. In cartellone questa settimana “Snails in the Rain“ di Yariv Mozer (Israele 2013, 82’), tratto dal racconto contenuto nel libro "The Garden of Dead Trees" di Yossi Avni Levy. Tel Aviv, estate del 1989. Boaz, affascinante studente di lingue, riceve delle lettere d'amore anonime da parte di un uomo che mettono in dubbio la sua sessualità e rompono l'equilibrio con la sua amorevole ragazza.

Sul Boulevard prosegue “I Migliori D-Anni Show”, gioco che ripercorre i decenni del costume e della storia condotto da Leo e Miss Linda. Una sfida tra due squadre capitanate da Mizzy Collant e Giusva. Al termine si balla con Radda DJ.

[Ingresso gratuito tra le 19:00 e le 21:00, 6 € tra le 21:00 e le 23:30, 15 € con 1 consumazione inclusa tra le 23:30 e le 4:00]

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Padova Pride Village: settimana ricca con Virginio, Paola Iezzi, Timothy Cavicchini e Osvaldo Supino

TriestePrima è in caricamento