Palazzo Biserini sarà ristrutturato entro agosto (FOTO)

Ospiterà sale di lettura, un bar con giardino d'inverno, sale polifunzionali e un 'temporary shop' con esposizione di prodotti tipici. Il costo complessivo dell’opera è di 2,5 milioni di euro.

Palazzo Biserini sarà consegnato in agosto e, oltre ad ospitare la Biblioteca Civica sarà dotato di sale polifunzionali per eventi culturali, spazi espositivi, sale di lettura e un bar nella corte interna. Il costo complessivo dell'opera sarà di 2 milioni e mezzo di euro. L'intenzione è quella di trasformare l'edificio, in ristrutturazione dal marzo del 2018, in un grande attrattore per la cittadinanza nell'ambito del piano di riqualificazione di piazza Hortis. Un progetto che ha le sue origini nel 2004, durante il primo mandato del sindaco Dipiazza, con la realizzazione dell'emeroteca al piano terra.

I lavori

Lo stato dei lavori, finora rientrato nelle tempistiche della tabella di marcia, è stato presentato oggi alla stampa dal sindaco Dipiazza, dall'assessore ai lavori pubblici Elisa Lodi insieme al direttore dei lavori Diego Fabris dell'ufficio tecnico comunale. I lavori, nell'ambito del progetto PISUS (Piano Integrato di Sviluppo Urbano Sostenibile) sono stati affidati all'R.T.I. CP Costruzioni/2R impianti

L’assessore Lodi

Così ha spiegato l'assessore Lodi: “Ci saranno sale di lettura e zone espositive dedicate a Svevo, Saba e Joyce. Ci saranno anche temporary shop dove esporre prodotti tipici locali, bookshop e un bar nella corte interna, che verrà coperta con una struttura in metallo e vetro e si trasformerà in un giardino d'inverno, accessibile anche dalla via SS Martiri. L'obiettivo è quello di creare una permeabilità tra questa via e piazza Hortis”.  

Il sindaco Dipiazza

Il sindaco Dipiazza ha precisato: “Nel mio primo mandato ho voluto spostare il Museo di Storia Naturale da questo edificio perché questa biblioteca, tra le più importanti d'Italia, aveva bisogno di spazio. Ora sarà un grande attrattore per la cittadinanza anche perché stiamo interamente riqualificando la zona: proprio ieri sono partiti i lavori per la recinzione del parco di piazza Hortis. Sono molti i cantieri aperti, tra la rotatoria di via Giulia, e piazzale Monte Re, ma ci teniamo a evidenziare questo importante investimento da 2 milioni e mezzo nella cultura”. Di questi, la Regione stanzierà un cofinanziamento del 76,45%, pari a circa 1 milione e 900 mila euro.

Il direttore dei lavori

Come dichiarato dal direttore dei lavori, sarà accessibile al pubblico solamente il piano terra e a quelli superiori avrà accesso solo il personale. “I lavori procedono speditamente – ha detto Fabris – nessun rallentamento nonostante siano stati ritrovati diversi manufatti di rilievo archelogico come resti di canalizzazione dell'epoca romana. Si è deciso di lasciarli in loco per no si è deciso di lasciarli in loco per non non alterare il sistema di drenaggio esistente”. A oggi sono stati realizzati già 6 lotti di intervento per circa 3,3 milioni di euro, l'installazione di un ascensore e la predisposizione per ulteriori due. Dopo la fine dei lavori, l'ultima parte dell'anno sarà dedicata alle operazioni di collaudo, messa in esercizio e rendicontazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: i sintomi, come si trasmette e come proteggersi

  • Coronavirus, altra impennata in Fvg: 147 positivi e sei morti, i contagiati sono oltre 1100

  • Coronavirus, il Friuli Venezia Giulia la regione che resta di più a casa

  • Coronavirus, altro balzo in avanti: in Fvg i contagiati ora sono 1223, 13 guariti in più

  • I contagiati salgono a 930, 54 decessi: il bollettino del FVG

  • Firmato il decreto, la lista di cosa resta aperto e cosa chiude da lunedì

Torna su
TriestePrima è in caricamento