Cronaca

Fondi regionali per il Parco del Mare: la giunta conferma 8 milioni, critico il Pd

L'annuncio è stato fatto dall'assessore Sergio Emidio Bini in risposta ad un'interrogazione del dem Russo che chiedeva spiegazioni in merito. Critica anche la segreteria provinciale

Nella prossima finanziaria regionale un capitolo di otto milioni di spesa sarà riservato al Parco del Mare di Trieste. Nonostante nell'ultimo documento discusso in Commissione, secondo le opposizioni, non ci fosse traccia del progetto, l'assessore al Turismo Sergio Emidio Bini ha sottolineato l'interesse della giunta Fedriga per l'opera. Era stato lo stesso presidente ad annunciare il supporto durante la presentazione ufficiale dell'acquario fortemente voluto dal presidente della Camera di Commercio della Venezia Giulia Antonio Paoletti.  

Le parole di Bini

"I fondi stanziati nella legge del 2016 non sono mai stati impegnati perché mancavano i presupposti" ha fatto sapere Bini come riportato dall'agenzia Dire. "L'interesse verrà dimostrato con otto milioni di euro stanziati nella prossima legge di Stabilità. Il progetto da 44 milioni prevede una copertura pubblica di 20 milioni - ha concluso l'esponente di Progetto Fvg - di cui già otto stanziati dalla stessa CdC". 

Presentato il progetto: dopo 15 anni qualcosa si muove

L'interrogazione di Russo

L'annuncio è seguito ad un'interrogazione sollevata dal consigliere regionale del Partito democratico Francesco Russo. "Gli unici fondi pubblici regionali sinora impegnati sono quelli della legge del 2012, che prevede 100 mila euro per 20 anni, quindi due milioni", ha ribattuto Russo riservandosi, dopo la risposta di Bini, di affrontare l'argomento in sede di discussione della finanziaria.

La posizione del Pd triestino

Dopo l'interrogazione tra le fila dei dem sono scattate le prime reazioni locali. "Trieste è in una dura crisi economica e sociale, pezzi di città sono in totale abbandono e i fondi della Regione piovono su progetti fortemente discussi su cui la popolazione è già divisa o si sta dividendo. C'è da chiedersi se pesi di più il convergere di interessi consolidati e se la spinta decisiva l'abbia data l'incipiente campagna elettorale" questa la dura presa di posizione della segretaria provinciale del Pd Laura Famulari.  Secondo la Famulari, il progetto del Parco del Mare sarebbe "un’opera d’iniziativa privata se non personale". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fondi regionali per il Parco del Mare: la giunta conferma 8 milioni, critico il Pd

TriestePrima è in caricamento