menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vandali prendono di mira il monumento ai martiri delle foibe a San Giusto

Sul celebre monumento questa mattina sono comparse delle scritte a vernice rosa. Sdegno dell'Unione degli Istriani e di Fratelli d'Italia che chiede "pene importanti e l'installazione di nuove telecamere"

Il monumento dedicato ai Martiri delle foibe nel parco della Rimembranza sul colle di San Giusto è stato preso di mira dai vandali nella notte tra il 19 e il 20 agosto. A diffondere il grave gesto di ignoti che hanno lordato il monumento è stata l'Unione degli Istriani che ha fatto sapere di aver segnalato l'episodio al Comune, chiedendo "un pronto intervento per ridare dignità al sito e ripulire le scritte". 

Le scritte

Nelle foto diffuse proprio dal sodalizio guidato da Massimiliano Lacota si intravedono delle scritte a vernice rosa. Sono stati presi di mira i seni delle statue, compare un simbolo anarchico e un disegno a forma di pene. Sull'episodio è prontamente intervenuta la segreteria triestina di Fratelli d'Italia che rimarca il "profondo disgusto per i vandali senza cervello". Il partito guidato da Claudio Giacomelli giudica necessaria l'adozione di "ulteriori misure". 

Il commento

“È allucinante che a Trieste esistano ancora dei cretini ignoranti che vanno ad imbrattare monumenti, come è successo tempo fa al Museo del Risorgimento - rimarca la segreteria -. Senza dubbio ci vogliono pene amministrative importanti e l’installazione di nuove telecamere in questi luoghi del ricordo e di sicuro serve una maggiore sensibilizzazione e divulgazione culturale e storica dei drammi che hanno coinvolto gli istriani fiumani e dalmati. L’ignoranza possiamo combatterla solo con la cultura in un lungo processo di informazione storica che parta dalle scuole". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Arredare

Come arredare casa in perfetto stile boho chic

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Veicoli Commerciali

    Mezzi pesanti: regole e limiti di velocità

  • Scuola

    Metodo di studio: i consigli per memorizzare in poco tempo

Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento