menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
foto del nostro lettore e segnalatore S.D.L.

foto del nostro lettore e segnalatore S.D.L.

Via Boccaccio, cani senza guinzaglio, multa di 300 euro a tre proprietari: «Nel recinto fango perenne»

Questo pomeriggio una pattuglia della Polizia Locale ha sorpreso tre cani "liberi" in una zona vietata ed è scattata la sanzione. Uno dei tre, ammettendo le proprie colpe e rispettando la legge (meno la multa) ha scritto un suo pensiero/appello nel gruppo Facebook "Te son de Trieste se..."

Oggi pomeriggio la mia compagna era nel giardino di via Boccaccio con la nostra cagnolina. Visto il brutto tempo il parco era completamente deserto, a parte altre due persone con le rispettive cagnoline. Qualche abitante dei condomini attorno al giardino ha contattato i vigili per segnalare che i cani erano senza guinzaglio, con il risultato che tutti e tre ci siamo presi 300 € di multa. Questa è la disavventura che volevo raccontarvi...sorvolando sull'inesistente senso di solidarietà del segnalatore (giardino deserto, i cani non disturbavano, e dove cavolo li trovo 300€) le leggi sono leggi, la multa è ovviamente giusta e ovviamente verrà pagata. Adesso però permettetemi una segnalazione, la faccio qui sperando sappiate indirizzarmi verso sedi più "ufficiali" e anche per avere un vostro parere a riguardo. Sono felicissimo del fatto che all'interno del giardino ci sia un'area cani dove i cani possono stare appunto liberi e senza guinzaglio, ma stiamo parlando di un "corridoio" di un metro di larghezza che costeggia il perimetro del giardino formando una U squadrata di circa 30 metri per lato, con lo steccato che in vari punti sta cedendo strutturalmente e in altri ha perso qualche trave lasciando chiodi e viti a vista. All'interno di questa U si trovava un campo di pallavolo che negli anni è stato smontato ed è andato ovviamente in disuso. Ora la zona dell'area cani e del campo di pallavolo è completamente inutilizzata sia dagli adulti (per mancanza di panchine) sia dai bambini (i giochi si trovano esattamente dalla parte opposta del giardino), tranne ovviamente che dai possessori di cani. Non sarebbe possibile ampliare l'area cani (che come vedete dalle foto è una melma di fango perenne 12 mesi all'anno) trasformandola in un quadrato e occupando legittimamente un'area in disuso e già ad uso ufficioso quasi esclusivo dei cani?

La segnalazione è stata pubblicata da S.D.L. nel gruppo Facebook "Te son de Trieste se...". «Da anni ormai - ci spiega la Polizia Locale - ci giungono continue segnalazioni per casi di questo tipo, cani senza guinzaglio o proprietari che non raccolgono le deiezioni, e organizziamo costantemente dei passaggi per verificare la situazione».

Come dice il nostro lettore e segnalatore S.D.L. nessuno condanna gli operatori, la legge va rispettata; però ha anche ragione sul fatto che il parco in questione negli anni sta subendo un degradamento costante: considerato che a Trieste si registrano circa 20 mila cani, forse sarebbe il caso di cominciare a rendere la città un po' più a misura degli amici a quattro zampe, come avviene in altre città europee dove a ogni angolo è possibile trovare cestini e dispenser di sacchetti per le deiezioni, parchi con zone riservate, ecc.

7ott15. parco via boccaccio recinto cani-2

7ott15. parco via boccaccio recinto cani-3

7ott15. parco via boccaccio recinto cani-4

7ott15. parco via boccaccio recinto cani-5

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

"Brodo brustolà", antica ricetta della tradizione contadina triestina

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento