Raffica di arresti tra i passeur, in quattro dietro le sbarre

In tre giorni sono stati arrestati per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina quattro trafficanti di esseri umani

Raffica di arresti nei confronti di trafficanti d'esseri umani. A margine della visita triestina del ministro dell'Interno Luciana Lamorgese che ha incontrato le istituzioni del Friuli Venezia Giulia per un maxi vertice sulla Rotta balcanica, ecco che le forze dell'ordine hanno messo a segno alcuni importanti operazioni volte al contrasto della tratta. In questo caso sono stati i carabinieri del Comando provinciale di Trieste ad arrestare quattro passeur. I fermi sono stati effettuati tra il 3 e il 5 settembre scorso. 

L'arresto nei pressi dell'Università

A finire nel mirino dei militari dell'Arma sono stati un 42enne di nazionalità ucraina, un giovane kosovaro di 26 anni e due turchi rispettivamente di 40 e di 29 anni. Per tutti è scattato il reato di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina. Nel dettaglio, il 3 settembre i carabinieri di Scorcola avevano intercettato nei pressi dell’Università un furgone Volkswagen il cui conducente non si era fermato all’alt e al cui interno erano stipati cinque cittadini dello Sri Lanka, irregolari sul territorio nazionale. 

Lamorgese promette maggiori controlli, l'esito del vertice in Prefettura

Gli arresti a Dolina

Il giorno dopo è toccato ai militari di San Dorligo della Valle/Dolina fermare nei pressi di Prebenico un Mercedes sospetto con a bordo quattro cittadini di nazionalità turca, entrati irregolarmente in Italia. I migranti, al termine delle procedure di identificazione, sono stati riammessi in Slovenia. Sempre i carabinieri di San Dorligo della Valle il 5 settembre hanno arrestato i due passeur turchi, che, a bordo di due autovetture con targa francese, stavano trasportando in Italia dei migranti irregolari di nazionalità curda. I migranti, dopo le procedure di identificazione e di deferimento all’Autorità Giudiziaria per ingresso illegale nel territorio dello Stato, sono stati affidati a una struttura di accoglienza per assolvere alle procedure di quarantena. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rischio zona rossa, ecco l'ordinanza Fvg: no caffè fuori dai bar e stop ad allenamenti

  • Covid, morire a 45 anni: il pizzaiolo Abbas lascia cinque figli e la moglie

  • Il Friuli Venezia Giulia rischia la zona rossa

  • Dinner cancelling: come funziona la dieta seguita da Fiorello per dimagrire

  • Caffè, asporto e consumo su suolo pubblico: i chiarimenti sull'ordinanza

  • La Regione valuta la stretta: nel mirino il caffè fuori dai bar e le cene tra amici

Torna su
TriestePrima è in caricamento