Domenica, 26 Settembre 2021
Cronaca Muggia

Pasta Zara: 52 mln di euro di investimenti e nuove assunzioni tra settembre e ottobre

03.08.2014 | 8:34 - Visitato venerdì lo stabilimento di Muggia dalla Presidente Serracchiani e dal vice Bolzonello che conferma l'impegno di Finest e Friulia nell'aiuto allo sviluppo della creatura di Furio Bragagnolo.

La presidente della Regione, Debora Serracchiani, e il vicepresidente Sergio Bolzonello hanno visitato venerdì lo stabilimento di Pasta Zara a Muggia (Trieste), dove sono stati accolti dal presidente della società, Furio Bragagnolo.

Bragagnolo ha illustrato a Serracchiani e Bolzonello il piano industriale di PastaZara, che nel polo triestino ha il suo principale stabilimento, con una produzione che nel 2013 ha superato le 137 mila tonnellate.

Bragagnolo ha confermato per Muggia un piano di investimenti di 52 milioni di euro, l'avvio di una nuova linea di produzione (la sesta) tra settembre ed ottobre e l'assunzione di nuovo personale per arrivare, entro il 2018, a 186 unità in luogo delle attuali 151.

Al momento Pasta Zara esporta nel mondo per oltre il 90 per cento (sia con il marchio Pasta ZARA che con altri brand italiani ed esteri) e punta ad espandersi ancora, organizzando antenne commerciali nei Paesi che possono generare ulteriori fette di mercato e, soprattutto, aumentando ulteriormente la produzione.

La presidente ha accolto con soddisfazione il programma di crescita dell'azienda delineato da Bragagnolo e ha confermato l'impegno della Regione ad accompagnare lo sviluppo di Pasta Zara attivando le proprie partecipate Finest e Friulia (quest'ultima già storicamente coinvolta nell'insediamento a Muggia della società), in un'ottica strategica di rafforzamento del comparto industriale e, quindi, dei livelli occupazionali in Friuli Venezia Giulia.

Nel 2013 lo stabilimento di Muggia ha aumentato la sua produzione del 14 per cento, incrementandola di un ulteriore 4 per cento nel primo semestre del 2014.

A completamento del quadriennio 2014-18 di investimenti, ha detto Bragagnolo, diventerà la più grande unità produttiva di pasta alimentare del mondo, mentre Pasta Zara avrà in mano il 5 per cento del mercato globale del settore.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pasta Zara: 52 mln di euro di investimenti e nuove assunzioni tra settembre e ottobre

TriestePrima è in caricamento