Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca Muggia - San Dorligo

A Muggia inizia l'era Barilla, sì del tribunale al concordato di Pasta Zara

A dare notizia è la stessa azienda presieduta da Furio Bragagnolo. "Doveroso ringraziamento a tutti i lavoratori". Operazione da 118 milioni di euro

La firma del concordato preventivo presentato da Pasta Zara ha ricevuto l'ok dal Tribunale di Treviso e di fatto dà il via libera alla vendita dello stabilimento di Muggia al gruppo Barilla per 118 milioni di euro. E' stato il Giudice Delegato Antonello Fabbro a comunicato il via libera alla procedura concordataria “con continuità aziendale” presentata dalla società di Riese Pio X (Treviso) e che prevede, tra l'altro, il mantenimento delle maestranze già impiegate a Muggia. 

"A settembre - così la nota di Pasta Zara - il piano della storica azienda era stato approvato a larga maggioranza da parte dei creditori della società, raggiungendo l’obiettivo in tutte e sei le classi previste dalla proposta. "E’ una notizia che aspettavamo - ha affermato il presidente Furio Bragagnolo - e che ci permette di guardare con grande fiducia al futuro". Il numero di PZ ha voluto rivolgere un "doveroso ringraziamento ai lavoratori di Pasta Zara che in questi mesi hanno continuato a credere nel progetto e a chi, come i fornitori, ha continuato a sostenerci”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Muggia inizia l'era Barilla, sì del tribunale al concordato di Pasta Zara

TriestePrima è in caricamento