rotate-mobile
Lunedì, 24 Giugno 2024
Cronaca

Pattuglioni della Polizia Locale: 11 sanzioni, tra cui ragazzino positivo ad alcol e drug-test

La Polizia Locale, insieme a Polizia Stradale, Carabinieri e Guardia di Finanza ha dato via a controlli stradali straordinari lo scorso weekend, in particolare per evitare le "stragi del sabato sera": tutte violazioni molto gravi, tra cui quattro positivi all'etilometro

Nella notte tra sabato e domenica scorsi, dall'1.00 alle 7.00, due pattuglie della Polizia Locale, con un Ufficio mobile e un'autovettura, in collaborazione con le altre Forze di Polizia (tra cui Polizia Stradale, Guardia di Finanza con cane antidroga e Carabinieri), hanno effettuato un controllo stradale notturno straordinario, in orario in cui normalmente il servizio della Polizia Locale non è presente.

«Una forma concreta per prevenire le cosiddette stragi del sabato sera unendo sforzi e competenze - si legge nel comunicato -: la Polizia Locale ha una forte esperienza nel campo della prevenzione degli incidenti stradali. Le due pattuglie, munite di etilometro e alcol-blow (un pretest per accertare in tempi brevi - e quindi utilizzabile in maniera massiva - la possibile assunzione di alcol), hanno occupato due postazioni strategiche per l'uscita dalla città: nella prima parte della notte piazza Libertà in uscita da Trieste; nella seconda parte piazza Venezia lato mare».

Sono stati effettuati attenti controlli su 45 conducenti di veicoli a 2 e a 4 ruote. Da questi controlli sono state accertate 11 sanzioni, «tutte gravi sotto il profilo della sicurezza». Ben 4 guide in stato di ebrezza alcolica: una donna e tre uomini, di cui uno di appena 18 anni, risultato anche positivo al drug-test da parte della Polizia di Stato. In due casi (una donna di 48 anni e un uomo di 32, triestini) i valori dell'etilometro erano di quasi tre volte il limite consentito. Il terzo aveva un tasso alcolico superiore a 0,5 g/l ma inferiore a 0,8 g/l e per questa violazione il Codice prevede una sanzione amministrativa (mentre dallo 0,8 in su si entra nella sfera penale con spese processuali e penali annesse e possibile confisca del mezzo). Il 18enne aveva un tasso inferiore a 0,5 ma per i minori di 21 anni, al pari dei neopatentati, il Codice non ammette l'assunzione di alcol alla guida (per essere in regola, bisogna avere tasso 0,0); l'esser poi risultato positivo al drug-test lo ha messo in una situazione ancor più delicata: patente ritirata in via cautelare e, se confermato dalle analisi lo stato di alterazione psico-fisica per uso di sostanze stupefacenti, procedimento penale con sanzioni molto pesanti.

Le altre volazioni accertate: 3 mancate revisioni; 1 patente scaduta; 1 veicolo sprovvisto di assicurazione; 1 veicolo con pneumatici usurati; 1 veicolo che non si è fermato all'alt della pattuglia (il proprietario riceverà a casa il verbale con una sanzione elevata).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pattuglioni della Polizia Locale: 11 sanzioni, tra cui ragazzino positivo ad alcol e drug-test

TriestePrima è in caricamento