Cronaca

Perde la vita in montagna scendendo dal Pal Piccolo

Il Soccorso alpino di Forni Avoltri assieme alla Guardia di Finanza di Tolmezzo impegnata nel difficile recupero del corpo senza vita

Si è concluso intorno alle 18 di oggi, mercoledì 16 agosto, l’intervento di recupero da parte del CNSAS di Forni Avoltri di Giacomo Perosa del 1942, di Latisana, che ha perso la vita cadendo lungo la discesa dal Pal Piccolo, in Comune di Paluzza ad una quota di circa 1500 metri.

L’uomo stava percorrendo il sentiero 401 che dalla cima del Pal Piccolo conduce al Passo Monte Croce Carnico quando, in corrispondenza dei tornanti del sentiero sotto le pareti della palestra di roccia, è scivolato perdendo aderenza e precipitando per una quindicina di metri. L’uomo è morto sul colpo a causa di un forte trauma cranico. Con lui c’erano il genero e i due nipoti, che hanno chiamato subito i soccorsi. In mezz'ora dalla chiamata otto tecnici del CNSAS e due della Guardia di Finanza di Tolmezzo sono stati trasportati dal campo base dei Laghetti di Timau sul posto.

I tecnici hanno calato la barella e il medico, che ha constatato il decesso dell’uomo. Hanno imbarellato la salma e l’hanno recuperata sul sentiero. Nel frattempo è stato chiamato l’elicottero della Protezione Civile - essendo quello della centrale operativa di Udine stato richiamato ad operare per altri interventi - che ha agganciato la barella al gancio baricentrico per portarla al Passo di Monte Croce Carnico, presso Casera di Collinetta. Sul posto c’era il carro funebre, che ha caricato la salma, che ora si trova all'obitorio di Paluzza.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perde la vita in montagna scendendo dal Pal Piccolo

TriestePrima è in caricamento