rotate-mobile
Cronaca

Pesca con Reti in Bacino San Giusto...4.000 Euro di Multa

La Guardia Costiera sequestra 35 chili di prodotto ittico.-Continuano i controlli da parte del personale della Guardia Costiera di Trieste nell’ambito della pesca illegale dei prodotti ittici, per la salvaguardia della salute pubblica e la tutela...

La Guardia Costiera sequestra 35 chili di prodotto ittico.-
Continuano i controlli da parte del personale della Guardia Costiera di Trieste nell'ambito della pesca illegale dei prodotti ittici, per la salvaguardia della salute pubblica e la tutela delle risorse biologiche.
Nella notte tra il 29 e il 30 ottobre, durante il monitoraggio del Bacino San Giusto, nel tratto di mare compreso tra la diga foranea del porto e il Molo Audace, è stata riscontrata la presenza di un'unità intenta ad effettuare attività di pesca illecita mediante reti da posta in zona non consentita.
Immediatamente è stata allertata dalla Sala Operativa della Capitaneria di Porto la Motovedetta dipendente CP 822, che ha prontamente intercettato l'unità da pesca ritirando i documenti di bordo e intimando al conduttore di dirigere verso la banchina antistante la Capitaneria, al fine di redigere i necessari atti di polizia giudiziaria.

Una volta ultimate le verifiche di rito, è stata inflitta nei confronti del trasgressore una sanzione amministrativa di ? 4000 per aver effettuato l'attività di pesca vietata, con elevazione di un separato verbale per l'assegnazione di sei punti sulla licenza di pesca e sulla patente del comandante, come previsto dall'articolo 14 e seguenti del Decreto Legislativo n. 4 del 9 gennaio 2012.
E' stato inoltre disposto il sequestro amministrativo cautelare sia dell'attrezzo da pesca utilizzato che del prodotto ittico pescato, costituito da 35 chilogrammi di mormore che, vista l'idoneità al consumo umano dichiarata dal competente Ente sanitario, veniva devoluto in beneficenza ad un Ente assistenziale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pesca con Reti in Bacino San Giusto...4.000 Euro di Multa

TriestePrima è in caricamento