Venerdì, 18 Giugno 2021
Cronaca

Pesca di frodo: la Guardia Costiera sequestra 286 kg di ricci di mare

La pesca dei ricci nel golfo di Trieste è vietata dal primo maggio al 30 giugno

Grazie a un'operazione della Guardia Costiera di Trieste sono stati intercettati e denunciati 4 pescatori di frodo italiani che nelle acque antistanti la Baia di Sistiana avevano raccolto 286 kg di ricci di mare. Come riportato nel servizio di Telequattro, l'operazione si è conclusa nella tarda serata di lunedì 8 maggio, ed era stata avviata dopo varie segnalazioni dei cittadini. 

Oltre alla sanzione di 4000 euro, la Guardia Costiera ha sequestrato anche la barca da diporto e l'attrezzatura per l'operazione: gli autorespiratori e i piombi per calarsi sul fondale. La vigilanza sulla pesca di mare si intensifica dal primo maggio al 30 giugno, periodo nel quale la pesca è vietata in quanto avviene la riproduzione della specie.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pesca di frodo: la Guardia Costiera sequestra 286 kg di ricci di mare

TriestePrima è in caricamento