Pescatore ottantenne disperso a Grado: ricerche in corso

L'uomo è andato a pescare da solo, ma non ha fatto ritorno a casa. Il figlio ha dato l'allarme alle 17:30 di ieri. La Capitaneria ha rintracciato la sua barca, intanto proseguono le ricerche

Si è avventurato da solo in mare per andare a pescare, ma nel pomeriggio non ha fatto ritorno a casa. È quanto accaduto a un pescatore gradese di ottant'anni, uscito in barca dal Porto Mandracchio di Grado nella tarda mattinata di ieri, martedì 24 novembre. Il figlio, non vedendo rientrare il padre al calare del buio ha contattato la Guardia Costiera di Grado alle 17:30 circa. Ritrovata per il momento la barca ma purtroppo non il pescatore. Da subito sono iniziate le ricerche, coordinate dalla Capitaneria di Porto di Trieste, con un grande dispiegamento di mezzi tra cui numerose motovedette, gommoni e l'elicottero. Anche il velivolo della Guardia di finanza sta sorvolando in queste ore il litorale di Grado, dove l'uomo era solito pescare, e nelle operazioni sono coinvoltti anche i Carabinieri e i Vigili del fuoco. Le ricerche non comprendono soltanto la zona di pesca ma tengono conto di possibili spostamenti dovuti al vento, dato che ieri in zona soffiava una leggera bora.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Zona arancione da domenica in Friuli Venezia Giulia

  • Calci e pugni in faccia a una 13enne, la madre: "Sta malissimo"

  • Il Gambero Rosso premia le migliori pasticcerie d'Italia, cinque sono a Trieste

  • Cadono in moto in galleria San Vito: grave il passeggero

  • Avviata la distribuzione gratuita di saturimetri in farmacia: chi ne ha diritto

  • "Stop asporto dalle 18 nei bar e regioni ‘chiuse’ in zona gialla", Speranza presenta il nuovo Dpcm

Torna su
TriestePrima è in caricamento