menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Piano Neve 2015/2016 sempre più "social": grande spazio a Facebook e Twitter

Dal 15 novembre, in caso di necessità, in coincidenza con l'obbligo del cambio dei pneumatici stagionali, diventa operativo il “Piano Neve 2015/2016”, strumento coordinato che ha l'obiettivo di fronteggiare, con la collaborazione e l'aiuto di tutti, eventuali situazioni di emergenza e disagio provocati dal maltempo

Dal 15 novembre, in caso di necessità, in coincidenza con l'obbligo del cambio dei pneumatici stagionali, diventa operativo il “Piano Neve 2015/2016”. Uno strumento utilissimo coordinato che ha l'obiettivo di fronteggiare, con la collaborazione e l'aiuto di tutti, le eventuali situazioni di emergenza e disagio provocati dal maltempo invernale. Nel dettaglio, le modalità e disposizioni del Piano sono state presentate nel corso di una conferenza stampa tenutasi nella Sala Operativa della Polizia Locale, a cui sono intervenuti la Vicesindaca Fabiana Martini con il Comandante della Polizia Locale Sergio Abbate accompagnato, tra gli altri, dal responsabile della Sala tenente Mauro Bunz e dal coordinatore amministrativo Paolo Jerman. Presenti anche il Gruppo di Volontari della Protezione Civile Comunale e Regionale, le Associazioni di Carabinieri e dei Vigili del Fuoco, Roberto Varin di Trieste Trasporti, Paolo Dal Maso di AcegasApsAmga, rappresentanti di Anas, FVG Strade, del Servizio Ambiente comunale, nonché i consiglieri comunali Mario Ravalico e Sebastiano Truglio e il Social Manager Christian Tosolin.

“Anche quest'anno presentiamo come di consueto il Piano Neve – ha detto la Vicesindaca Martini – che, tramite apposito volantino -realizzato dal Comune di Trieste e da AcegasApsAmga - sarà a disposizione sia via web che sui social media, oltre che nei centri civici e in molti luoghi pubblici, auspicando che non sia necessario e ribadendo, come gli anni scorsi, che funziona al meglio soltanto se c'è la collaborazione di tutti, perchè se ognuno fa la sua parte in caso di emergenza maltempo i disagi sono contenuti. In questo senso, puntiamo molto sulla comunicazione e la prevenzione per diffondere informazioni utili e tempestive attraverso la rete civica e l'utilizzo dei social media, twitter e facebook, anche per arginare subito situazioni di rischio offrendo utili consigli, ma anche tenendo in considerazione le segnalazioni che pervengono dai cittadini, sempre nell'ottica di una costruttiva collaborazione nell'interesse collettivo.Come ad esempio provvedere a tenere sgombro da neve e ghiaccio l'ingresso davanti al proprio condominio, anche servendosi in caso di bisogno del sale grosso da cucina, e a non uscire di casa se non è proprio strettamente indispensabile”.

Consigli e suggerimenti con tutti i numeri di riferimento utili, dalla Polizia Locale (040-366111) alle altre Forze dell'Ordine (Carabinieri, Polizia di Stato, Vigili del Fuoco e Pronto Soccorso) sono contenuti in dettaglio nel volantino del Piano Neve”. “Qualora nevicasse – sostiene ancora Martini - invitiamo dunque anche i meno fanatici dell’informazione a seguire attraverso le varie testate giornalistiche locali, il sito del Comune e i canali social (Twitter e Facebook) l’evolversi della situazione, le varie comunicazioni che vengono fornite e le decisioni via via assunte da chi è chiamato a gestire l’emergenza: in questo modo tutti sapremo come comportarci e non correremo il rischio di ostacolare gli interventi sul campo. Da molti anni facciamo parte di un Tavolo nazionale per gestire l'emergenza in tempo reale con i social media e possiamo anche affermare che abbiamo migliorato la gestione-maltempo grazie all'esperienza e alla collaborazione.. Va anche detto che per naturale conformazione del territorio, qualche disagio lo dobbiamo mettere in conto. Ringrazio tutti coloro che da sempre collaborano con l'Amministrazione comunale, dalle Forze dell'Ordine alle Istituzioni, ai Volontari, ad AcegasApsAmga, Trieste Trasporti, Anas, FVG Strade, Provincia e Prefettura, con lo stesso obiettivo: gestire al meglio l'emergenza neve”.

Il Comune di Trieste su twitter (https://twitter.com/comuneditrieste #AllertameteoTS) e su facebook (https://www.facebook.com/ComunediTrieste) fornirà informazioni su, ad esempio, scuole chiuse, traffico deviato, obbligo di catene a bordo), ma anche riceverà e condividerà notizie date dai cittadini e dai volontari digitali. Sempre operativa 24 ore su 24 la sala operativa della Polizia locale (tel. 040 366111), notizie e aggiornamenti anche sulla rete civica. AcegasApsAmga ha confermato che sono a disposizione 350 tonnellate di sale, praticamente 2 chili per ogni abitante: “Dal 15 novembre c'è l'obbligo dei pneumatici invernali e auspichiamo che si evitino situazioni come automobili o mezzi 'intraversati' sulla strada che creano intralcio anche a chi deve lavorare per garantire la circolazione soprattutto per le emergenze sanitarie”. “Tutti gli oltre 200 autobus di Trieste Trasporti – ha detto Varin - hanno a disposizione le catene per garantire la percorrenza delle strade, sempre che non incontrino ostacolii in mezzo alla strada. Anche Global Service insieme ad AcegasApsAmga ha confermato di aver già provveduto alla distribuzione dei sacchi di sale nelle diverse strutture pubbliche, dalle scuole alle strutture assistenziali, ai musei di propria competenza che sono dotate almeno di due sacchi di sale. Alcune case di riposo o scuole decentrate ne hanno anche 10. Tosolin ha quindi evidenziato il fatto che chiunque può connettersi a Twitter, pur non essendo registrato su questo social, per poter accedere alle informazioni e mantenersi aggiornato sugli sviluppi della situazione in caso di maltempo”.


Interessanti e utili anche le “istruzioni per l'uso” riportate dal volantino e cosi riassunte.

NEVICA E GELAcosa fa il tuo Comune? La sala operativa costantemente aggiornata con le previsioni meteo allerta la squadra di pronto intervento. Gli spargisale: i mezzi di AcegasApsAmga spargono il sale per ridurre i disagi causati dalla neve a partire dagli assi di scorrimento principale e di accesso agli ospedali, strade percorse dai mezzi pubblici, strade di grande percorrenza e strade di quartiere. Gli spazzaneve: i mezzi AcegasApsAmga attraversano la città con percorsi prestabiliti liberando gli assi di scorrimento principale e di accesso agli ospedali, le strade percorse dai mezzi pubblici, le strade di grande affluenza per favorire l’accesso a scuole e altri edifici pubblici, le strade di quartiere.
Lo sai che….  Il sale va gettato prima che nevichi, sulla base delle previsioni meteo. • Il sale serve a ridurre la temperatura di congelamento di circa 5°; con il sale il ghiaccio non si forma più a zero gradi, ma a temperature inferiori a -5°: cerchiamo così di evitare o tardare la formazione del ghiaccio. • Le lame dello spazzaneve sono efficaci quando lo spessore della neve sulle strade è almeno di 5 cm. Se nevica di giorno il lavoro dello spazzaneve è reso difficile dalle condizioni di eccessivo traffico che inevitabilmente si creano.
NEVICA E GELAcosa deve fare il cittadino?  Spazza la neve dal tuo passo carraio e dal marciapiede davanti a casa. L’articolo 45 c.4 e c.5 del Regolamento per la gestione dei rifiuti urbani ed assimilati e la pulizia del territorio del Comune di Trieste così recita: “4. Allo sgombero della neve e del ghiaccio dai marciapiedi, per una larghezza di almeno 100 cm, sono inoltre obbligatoriamente tenuti: - i proprietari o i gestori, pubblici o privati, di immobili e/o terreni per il tratto antistante l’immobile e/o il terreno di competenza, con esclusione dei tratti con negozi, botteghe, magazzini o esercizi vari; - i proprietari o i gestori di pubblici esercizi ed attività commerciali o artigianali in genere (negozi, botteghe, magazzini, ecc.) per i tratti antistanti i vani delle rispettive attività; 5. Al fine di liberare, nei tratti su descritti, la neve ed il ghiaccio, i soggetti di cui al Comma 4 dovranno dotarsi di opportuna attrezzatura e materiale (pala metallica,sale stradale, ecc.”).

E inoltre: spargi il sale sul marciapiede davanti a casa (circa 1 cucchiaio ogni m2 prima che nevichi; circa mezzo chilo se è già nevicato); tieniti aggiornato sulle previsioni meteo: fai attenzione alle temperature e alla formazione di ghiaccio; usa l’auto solo se necessario: il traffico rallenta il lavoro degli spazzaneve; guida con estrema prudenza e osserva scrupolosamente l’art. 141 del Codice della strada; usa le gomme termiche o, quando nevica, monta le catene sulle ruote motrici; se puoi parcheggia l’auto in garage per non creare ostacolo agli spazzaneve; l’uso di moto, scooter e bicicletta è estremamente pericoloso.
• Indossa scarpe sicure e, se possibile, i ramponi da ghiaccio (i cosiddetti “jazini” )per prevenire possibili cadute: i marciapiedi, specie se si forma il ghiaccio, sono estremamente scivolosi.

NEVICA E GELAproteggi il contatore dell’acqua! Con il gelo proteggi il contatore se collocato all’esterno dei fabbricati. Per i contatori che si trovano in pozzetto una eccellente coibentazione si ottiene mediante sacchetti pieni di ritagli di giornale, mentre per quelli esterni il rimedio più semplice è proteggerli con stracci o vecchi maglioni avvolti con sacchetti di plastica. Nelle giornate particolarmente rigide, inoltre, l’acqua nelle tubature va tenuta “in movimento”, lasciando correrne un filo da un rubinetto interno.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Torta rustica di polenta e verdure: la ricetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento