Cronaca

Sparatoria in Questura, c'è incarico per la perizia psichiatrica sul killer

A stabilirlo è stato il Giudice per le indagini preliminari Massimo Tomassini. Da valutare anche l'eventuale pericolosità di Meran in aula durante il processo. Prossima udienza il 21 settembre

Sono stati nominati oggi 13 maggio i tre consulenti che dovranno stabilire se Alejandro Stephan Meran, il killer degli agenti Matteo Demenego e Pierluigi Rotta, fosse capace di intendere e di volere al momento del brutale duplice omicidio avvenuto lo scorso 4 ottobre all'interno della Questura di Trieste. A darne notizia è l'Ansa Fvg. Il Giudice per le indagini preliminari Massimo Tomassini ha conferito l'incarico ai tre professionisti incaricati della perizia psichiatrica da completare, emergenza CoViD-19 permettendo, entro due mesi. 

Uccisi da sette colpi di pistola

La perizia inoltre servirà per stabilire se il 29enne di origini dominicane, a causa dell'eventuale pericolosità, potrà essere presente in aula durante il processo. Come riporta il giornaleradio della Rai del Friuli Venezia Giulia, i legali di Meran (attualmente rinchiuso nel carcere di Verona Montorio), non l'hanno potuto incontrare proprio a causa della situazione legata alla diffusione del virus. Infine, come riporta sempre Ansa "sono stati anche nominati i consulenti di parte: 5 per le parti offese e 3 per la difesa".

L'udienza successiva è prevista per il 21 settembre.

Le lacrime di una città intera, la fiaccolata del 5 ottobre

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sparatoria in Questura, c'è incarico per la perizia psichiatrica sul killer

TriestePrima è in caricamento