menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Pik Badaluk": i ragazzi dei ricreatori realizzano un radiodramma "tribale"

Il radiodramma realizzato dai ragazzi dei ricreatori Padovan e Cobolli e ambientato in un'Africa mitica e senza tempo. Un'iniziativa del progetto RICREa Musica del Comune in collaborazione con la Scuola 55/Casa della Musica

Nasce "Pik Badaluk", il radiodramma realizzato dai ragazzi dei ricreatori Padovan e Cobolli e ambientato in un'Africa mitica e senza tempo. La favola musicale, ispirata a un racconto di Grete Meuche , pubblicato nel 1922, racconta la vicenda di un bambino africano che disobbedisce a sua madre ed esce di casa finendo quasi nelle grinfie del re della foresta. Fortunatamente un intervento del padre e dell'intera tribù lo porterà in salvo. Voci recitate, pianoforte, percussioni ed effetti sonori realistici, il tutto realizzato dai ragazzi più grandi e rivolto ai più piccoli, affinché apprendano il valore dell'obbedienza e dell'ascolto.

Il CD

Come spiegato dall'assessore all'educazione Angela Brandi e da Gabriele Centis della Scuola 55, in una conferenza stampa di presentazione in municipio, il radiodramma sarà inciso su un CD, che verrà distribuito nei ricreatori e nelle scuole di Trieste il prossimo autunno. 

RICREa Musica

Si tratta del risultato del progetto “RICREa Musica, percorso di educazione musicale per i ricreatori: la musica e il suono per la narrazione – ambientazione sonora e musicale”, organizzato dall'assessorato all'educazione del Comune in collaborazione con la Scuola di Musica 55/Casa della Musica. L'obiettivo è quello di diffondere tra i ragazzi la cultura della musica e l'uso delle nuove tecnologie.

Un laboratorio di musica, tecnologia e regia

Il lavoro si è svolto in tre fasi: una relativa all'esecuzione musicale, con pianoforte e gruppo di percussioni, una dedicata alle nuove tecnologie e all'uso di apparecchiature digitali, e infine un laboratorio di regia, con relativa analisi e rielaborazione drammaturgica del testo. Allestita, infine, una vera e propria “sceneggiatura sonora” con la collaborazione degli insegnanti della Scuola 55. Il tutto è stato registrato nell'Urban Recording Studio di Casa della Musica e ha destato grande entusiasmo e forte collaborazione da parte dei giovani creativi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

'Enoteche d'Italia': la guida del Gambero Rosso premia anche Trieste

social

Nasa: arriva la prima foto panoramica di Marte

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento