Crollo del tetto dell'Acquamarina, Famulari: "Capire le responsabilità"

La segretaria provinciale del Partito Democratico torna sul grave crollo della copertura della piscina terapeutica avvenuto lunedì scorso. "Prima di annunciare che anche questa struttura finirà in Porto Vecchio, quasi fosse il magazzino dove finiscono tutte le idee di Dipiazza sarebbe meglio fare un punto progettuale"

Carabnieri sul luogo della scampata tragedia

“Tirato il doveroso sospiro di sollievo perché un possibile dramma non si è verificato, adesso bisogna capire con precisione quanto è accaduto, se e a chi vanno attribuite responsabilità". Le parole sono della segretaria provinciale del Partito Democratico Laura Famulari in merito al crollo della copertura della piscina Acquamarina, avvenuto lunedì scorso

Crollato il tetto della piscina, la notizia

La posizione

L'esponente dem continua sottolineando come "il compito del Comune è quello di riattivare nei tempi più brevi un servizio di cui la cittadinanza fruisce da quasi vent'anni: è chiaro che il futuro della piscina terapeutica va progettato inserendolo un quadro di riferimento complessivo”. “Prima di annunciare che anche questa struttura finirà in Porto Vecchio, quasi fosse il magazzino dove finiscono tutte le idee di Dipiazza – ha concluso Famulari - sarebbe meglio fare un punto progettuale. Anche perché un altro parcheggio sulle rive non lo auspichiamo davvero”. 

La dipendente scampata al crollo: "Gli angeli mi hanno portata fuori"

Nel frattempo è stata aperta un'indagine dal sostituto procuratore Pietro Montrone per fare chiarezza su quella che sarebbe potuta, se solo la piscina fosse stata aperta al pubblico, in una vera e propria tragedia. 

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Non si potrà fare nulla senza di noi": anche a Trieste i manifesti contro Di Maio

  • Blocco totale in Regione, ecco l'ordinanza di chiusura

  • Coronavirus, dichiarato lo stato d'emergenza in FVG

  • Forti dolori addominali e in stato d'agitazione, 19enne intossicato finisce a Cattinara

  • Schianto fatale in moto a Monfalcone: morto un 38enne triestino

  • Far west in strada per Opicina, fugge all'alcoltest e aggredisce un carabiniere: arrestato

Torna su
TriestePrima è in caricamento