rotate-mobile
La riunione

Fondi e progetti Pnrr, nasce la struttura di coordinamento

Presieduta dal Prefetto di Trieste Pietro Signoriello, la struttura è composta da un rappresentante della Regione e dell’Ente di Decentramento Regionale, da un rappresentante della Ragioneria Generale dello Stato, dai rappresentanti dei Sindaci dei Comuni titolari di interventi PNRR, dai rappresentanti delle Amministrazioni Centrali titolari di programmi e di interventi previsti in ambito provinciale

TRIESTE - La Cabina di coordinamento per la definizione del Piano di azione per l’efficace attuazione dei programmi e degli interventi previsti dal PNRR in
ambito provinciale è realtà. Presieduta dal Prefetto di Trieste Pietro Signoriello, la struttura è composta da un rappresentante della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia e dell’Ente di Decentramento Regionale di Trieste, da un rappresentante della Ragioneria Generale dello Stato, dai rappresentanti dei Sindaci dei Comuni titolari di interventi PNRR, dai rappresentanti delle Amministrazioni Centrali titolari di programmi e di interventi previsti dal PNRR da attuare in ambito provinciale.

La riunione 

La riunione di insediamento della struttura locale (e di tutte quelle sul territorio nazionale) si è tenuta oggi 27 maggio. "Nel corso della riunione - fa sapere la Prefettura - è stata evidenziata la finalità della previsione normativa e della conseguente istituzione di tali cabine di coordinamento nella seconda fase di
attuazione del PNRR, ovvero rendere maggiormente efficace il monitoraggio su base territoriale degli interventi del PNRR, favorire le sinergie tra le diverse amministrazioni e i soggetti attuatori operanti nel medesimo territorio, nonché migliorare l’attività di supporto in favore degli enti territoriali anche promuovendo le migliori prassi". 

Criticità da risolvere con interventi normativi

La cabina di coordinamento si occuperà di agevolare l’espletamento degli adempimenti da parte dei soggetti attuatori a livello territoriale, creando una maggiore sinergia tra scadenze e adempimenti connessi con l’attuazione degli interventi PNRR con le esigenze specifiche e le eventuali criticità operative che emergono dal territorio. A breve, sempre la Prefettura, "verranno predisposte dalla Struttura di missione PNRR della Presidenza del Consiglio delle linee guida per la predisposizione del piano di azione, per il monitoraggio della sua attuazione e l’eventuale adeguamento, in cui le Cabine di coordinamento, attraverso la conoscenza delle difficoltà territoriali, il dialogo con i diversi livelli istituzionali e il raccordo con la Struttura di missione, permetteranno di avere una visione unitaria nella fase di attuazione del PNRR". Non mancheranno, conclude la nota, le segnalazioni in relazione alle eventuali criticità da risolvere attraverso "interventi normativi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fondi e progetti Pnrr, nasce la struttura di coordinamento

TriestePrima è in caricamento