rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Cronaca

Politiche giovanili: la Consulta regionale giovani diffonde un questionario per la "cittadinanza attiva"

Per raggiungere un minimo comun denominatore e valorizzare i soggetti territoriali rispetto alle opportunità per la popolazione giovanile su tutto il territorio del Fvg

Un esperimento di “cittadinanza attiva”, attraverso la diffusione di un breve questionario, è stato promosso dalla Consulta Regionale dei Giovani del Friuli-Venezia-Giulia, con il supporto della Regione e della Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati (SISSA) di Trieste. Gli esiti di questa rilevazione saranno utili ad approfondire la conoscenza dei giovani della nostra regione e verranno presentati pubblicamente durante la Conferenza regionale dei giovani che si terrà nella primavera del 2018 dove verrà presentato il piano regionale giovani. Si tratta di alcune brevi domande, le cui risposte richiedono meno di 2 minuti.

Il Piano regionale giovani mira a:
− raggiungere un minimo comun denominatore e valorizzare i soggetti territoriali rispetto alle opportunità per la popolazione giovanile su tutto il territorio del Friuli Venezia Giulia
− promuovere e sostenere una programmazione locale che consideri le esperienze e buone prassi realizzate, differenziando gli assi di intervento all’interno di un quadro di azioni in sinergia e non frammentato
− sviluppare un approccio progettuale e di intervento capace di leggere l’intera filiera dei processi (dalla fase dell’analisi delle esigenze, a quello dell’accesso alle opportunità)
− promuovere lo sviluppo di una programmazione integrata per le politiche giovanili.

La compilazione del questionario è anonima e la piattaforma regionale Insiel che raccoglie le tue risposte garantisce il pieno rispetto della normativa sulla privacy.  Di seguito il link per collegarsi al questionario https://it.research.net/r/consultagiovani_FVG_questionario

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Politiche giovanili: la Consulta regionale giovani diffonde un questionario per la "cittadinanza attiva"

TriestePrima è in caricamento