rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Cronaca

Polizia, da Padova auto di nuova generazione per potenziare i controlli (VIDEO)

Rafforzati i controlli fino a Natale. Gli operatori veneti sono dotati di autovetture di servizio con una nuova livrea, rinnovato anche il logo, dotate di dispositivi che consentono di effettuare direttamente accertamenti sulle persone fermate sulla strada, nonché di riprendere e trasmettere in sala operativa le immagini

Come disposto dal Questore Giuseppe Padulano, fino a Natale personale del reparto Prevenzione Crimine della Polizia di Stato proveniente da Padova affiancherà i poliziotti della locale Questura e delle specialità nell’eseguire controlli straordinari in tutta provincia (sul Carso e lungo le arterie che portano in Slovenia, nel centro cittadino come nelle zone più periferiche) per rafforzare l'azione di contrasto ai fenomeni criminali che destano il maggior allarme sociale, in particolare  il pendolarismo criminale e i reati predatori che hanno consigliato una certa attenzione.

Già nei mesi scorsi personale del Reparto Prevenzione Crimine di Padova era in città e ha coadiuvato gli operatori del locale Settore Polizia di Frontiera per i controlli di retrovalico e il personale della Questura e dei Commissariati nelle altre zone cittadine. Come si ricorderà tante persone identificate, molte con precedenti di polizia, e tanti i mezzi controllati. Tutte informazioni già utilizzate e che saranno utilizzate dalla Divisione Anticrimine della Questura del capoluogo giuliano per l’eventuale adozione di misure di prevenzione nei confronti dei soggetti la cui presenza non dovesse risultare giustificata a Trieste, mentre la Squadra Mobile potrà beneficiare di importanti spunti investigativi per lo sviluppo delle indagini nei confronti dei gruppi criminali dediti ai furti in abitazione, nell’ambito del Tavolo Tecnico Permanente voluto dal Dipartimento della Pubblica Sicurezza in ogni provincia per gestire al meglio il controllo del territorio.

La presenza in città di questo reparto (risorsa strategica che viene impiegata per rafforzare l'ordinario dispositivo di prevenzione e controllo del territorio della Questura) non passerà di certo inosservata in quanto questi operatori sono dotati di autovetture di servizio con una nuova livrea. Infatti, nei giorni scorsi, è stata presentata presso la Scuola Superiore di Polizia a Roma la nuova livrea delle auto della Polizia di Stato, che è stata inizialmente adottata su 198 vetture destinate ai Reparti Prevenzione Crimine di Milano, Torino, Genova, Padova appunto, Bologna, Reggio Emilia, Firenze, Pescara, Perugia, Roma, Napoli, Bari, Lecce, Potenza, Cosenza, Vibo Valentia, Siderno, Palermo, Catania e Abbasanta. Rispetto al passato, i tradizionali colori bianco e azzurro sono intervallati da una banda con il tricolore italiano che sfuma alla metà della fiancata.

Queste autovetture usate al momento dai Reparti Prevenzione Crimine (è stato rinnovato anche il logo di questi sono dotate di dispositivi che consentono di effettuare direttamente accertamenti sulle persone fermate sulla strada, nonché di riprendere e trasmettere in sala operativa le immagini dello scenario in cui gli operatori sono impegnati, potendo pertanto offrire più precise e dettagliate informazioni per la gestione dell'intervento dalla centrale operativa. Il Dipartimento della Pubblica Sicurezza ha così voluto incrementare l'impegno al contrasto del crimine organizzato e diffuso, mettendo a disposizione dei Reparti più operativi nuovi veicoli dotati delle più avanzate tecnologie Il progetto è stato finanziato anche da fondi europei del Programma Operativo Obiettivo Sicurezza 2007-2013. Tale dispositivo sarà, infatti, installato sui veicoli delle Questure, Commissariati di Pubblica Sicurezza e Reparti Prevenzione Crimine delle regioni Campania, Puglia, Calabria e Sicilia. Al momento la città di Bari sta già utilizzando il sistema in condizioni di piena operatività

Allegati

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Polizia, da Padova auto di nuova generazione per potenziare i controlli (VIDEO)

TriestePrima è in caricamento