rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Cronaca

Polizia di Stato, 243 nuovi Agenti hanno giurato davanti al Capo della Polizia

15.40 - Toccante cerimonia svoltasi questa mattina, preceduta da un ricordo di tutti gli agenti caduti nell'adempimento del dovere

Questa mattina, presso la locale Scuola Allievi Agenti della Polizia di Stato intitolata alla memoria dell’Assistente Vincenzo Raiola, medaglia d’oro al valor civile, alla presenza del Capo della Polizia Prefetto Alessandro Pansa e del Direttore Centrale per gli Istituti d’istruzione Vincenzo Roca, hanno giurato 298 allievi frequentatori del 189.mo corso di formazione. Il Direttore della Scuola Giorgio D’Andrea ha ringraziato per la presenza il Capo della Polizia, «segno tangibile dell’attenzione che il Dipartimento della Pubblica Sicurezza riserva alla formazione del Personale della Polizia di Stato,» presenza che «per noi costituisce uno stimolo a continuare nel nostro delicato lavoro con rinnovato entusiasmo.» Il Direttore ha ricordato che «un luogo di formazione come una Scuola di Polizia ha anche il dovere di alimentare la memoria per non dimenticare e stamattina, con una cerimonia semplice e sentita, abbiamo voluto iniziare questa solenne giornata mantenendo vivo il ricordo di tutti i colleghi caduti nell’adempimento del dovere, dei quali ringrazio i familiari presenti oggi, ai quali va il nostro affetto e la nostra riconoscenza.» Infine, rivolgendosi agli allievi agenti: «sono convinto - ha concluso D’Andrea - ed è l’augurio che sento di esprimervi, che saprete, nel servire il Paese, ottenere grandi soddisfazioni e coronare le vostre aspirazioni, indossando sempre con onore l’uniforme della Polizia di Stato.» Nel corso della toccante cerimonia sono stati premiati i tre migliori allievi del corso: gli agenti in prova Francesco Ieni, Giuliano Calabrese e Michele Gallo. L’agente in prova Alessio Ramundo, inoltre, è stato il più bravo nella gara di tiro con la pistola d’ordinanza. Si ricorda che alcuni allievi hanno svolto, tra le attività extradidattiche promosse dalla locale scuola, un corso di tecniche fotografiche curato dal noto Gabriele Crozzoli: i loro lavori sono esposti in Questura nell’ambito della mostra denominata “Lab 3.0 obiettivo Polizia”, che resterà aperta al pubblico fino al 30 settembre con orario 8-20, festivi compresi

Alla cerimonia odierna sono intervenuti la Fanfara e la Bandiera della Polizia di Stato e, fra gli altri, una rappresentanza della locale sezione dell’Associazione Nazionale Polizia di Stato con il labaro. Il corso si concluderà il 29 dicembre prossimo, ma già a fine mese i nuovi Agenti in prova saranno assegnati negli Uffici sparsi in tutta Italia. La mattinata triestina del Capo della Polizia si è conclusa in Questura, dove si è incontrato con il Questore Giuseppe Padulano, con i Funzionari, con il personale e con una delegazione dell’Associazione Nazionale Polizia di Stato e dove ha potuto ammirare la mostra fotografica. «Complimenti perché questo è l’inizio della storia,» ha scritto il Prefetto Pansa sull’apposito libro firme; un concetto che ha voluto rafforzare quando ha affermato che «abbiamo il dovere di guardare lontano perché le prospettive cambieranno.» 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Polizia di Stato, 243 nuovi Agenti hanno giurato davanti al Capo della Polizia

TriestePrima è in caricamento