Sabato, 18 Settembre 2021
Cronaca Chiarbola - Servola - Valmaura / Via di Valmaura

Polizia Locale, due denunce in un giorno allo stesso mendicante: prima "povero e senza lavoro", poi "figlia gravemente malata"

14.05 - L'uomo è risultato essere già stato denunciato in altre città italiane per gli stessi motivi. La figlia, in Romanie, gode di ottima salute

foto di repertorio

Si fermava vicino ai semafori e chiedeva agli automobilisti offerte in denaro per aiutare una bambina di 11 anni, sua presunta figlia, "gravemente malata di leucemia”. È quanto accaduto nei giorni scorsi in via Valmaura quando, nel corso del normale servizio di pattugliamento del territorio, due operatori della Polizia Locale hanno notato un uomo fermo al semaforo, all'incrocio con via Flavia: questo si avvicinava ai veicoli fermi, incolonnati al semaforo, porgendo ai conducenti dei volantini.

Va sottolineato che D.C., 39enne romeno, era stato fermato e sanzionato poche ore prima ai sensi dell'art. 190 del Codice della Strada, poiché fermo al centro della strada mostrava un altro foglio agli automobilisti su cui si lamentava di essere senza lavoro e di dover mantenere una famiglia numerosa.

Gli operatori sono così intervenuti nuovamente. Questa volta il volantino presentava la foto di una bambina e una frase “commovente”: “Marcela D. ha la leucemia, ha appena 11 anni ed ha bisogno di un trattamento molto costoso per guarire dalla sua malattia leucemia se hai un cuore buono per favore aiutaci con quanto puoi! Grazie tante che Dio ti benedica. Per favore rendimi il foglio”.

A memoria gli operatori ricordavano che il medesimo volantino era stato distribuito da altre persone, sempre di nazionalità rumena, negli anni precedenti. Era chiaro a questo punto che dietro tale richiesta vi fosse un tentativo fraudolento di convincere gli automobilisti di una situazione non vera per riscuotere un obolo.

L'uomo così è stato condotto negli uffici della Polizia Locale per ulteriori controlli dai quali è risultato che in Romania risiede sua figlia, che per fortuna gode di ottima salute di 17 anni e non di 11. Inoltre, è emerso che in passato lo stesso era stato denunciato per fatti analoghi in altre città italiane. D.C. è stato quindi denunciato per abuso di credibilità popolare (ex art. 661 del Codice Penale) mentre i volantini sono stati sequestrati.

La Polizia Locale invita tutti a non farsi impietosire dalle piccole e grandi bugie che vengono messe in atto da queste persone senza scrupoli al fine di commuovere le persone e indurle così a offrire del denaro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Polizia Locale, due denunce in un giorno allo stesso mendicante: prima "povero e senza lavoro", poi "figlia gravemente malata"

TriestePrima è in caricamento