menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto d'archivio

Foto d'archivio

Polizia locale: operai senza contratto o permessi di soggiorno, accertate 5 violazioni

Operazioni effettuate nella stretta collaborazione tra la Polizia locale di Trieste e l'Ispettorato del lavoro, che continuerà a ritmi serrati

Cinque violazioni delle norme di sicurezza sul lavoro in tre cantieri ispezionati dalla Polizia Locale: operai che lavoravano senza regolare contratto, e in alcuni casi senza permesso di soggiorno. In un cantiere del centro, ad esempio, il titolare di nazionalità bosniaca occupava irregolarmente tre lavoratori, uno dei quali, sempre cittadino bosniaco, non aveva il permesso di soggiornare in Italia nè altro documento equivalente, ed è stato per questo sanzionato dalla Procura per ingresso e soggiorno illegale nel territorio dello Stato. Al titolare, invece, sono state riconosciute tre violazioni per aver impiegato irregolarmente i tre lavoratori, ed è stato emesso nei suoi confronti anche un provvedimento di sospensione dell'attività imprenditoriale.

In un altro cantiere nella zona di Roiano è stato identificato anche il titolare di una ditta, di nazionalità kosovara e privo di permesso di soggiorno in quanto scaduto nel febbraio del 2016. Anche in questo caso ne è seguita un'informativa alla Procura.
A seguito di questi controlli in un cantiere sempre nella zona di Roiano veniva identificato un altro uomo di nazionalità romena privo di regolare contratto di lavoro.
Queste operazioni sono state effettuate nella stretta collaborazione tra la Polizia locale di Trieste e l'Ispettorato del lavoro, che continuerà a ritmi serrati.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Fondo Ambiente Italiano: eletto il luogo più bello d'Italia

social

Il Monviso fotografato da 270 chilometri: la foto è subito virale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento