Lunedì, 15 Luglio 2024
Il report

Polizia Locale contro violenza e abusi, in due anni 100 reati da codice rosso

Presentata questa mattina l'attività dei primi due anni del Nucleo Contrasto Violenza Stalking e Abusi della Polizia Locale

160 notizie di reato di cui 100 Codici rossi, 150 denunce a piede libero, due arresti in flagranza, una misura cautelare in carcere, nove misure cautelari di allontanamento, 10 perquisizioni locali e personali, quattro sequestri di armi usate nelle violenze, due ricerche di persone scomparse, 170 persone in difficoltà segnalate ai servizi, 20 circonvenzioni d'incapace, sei abbandono di minori o incapaci. Sono questi i numeri dei primi due anni del Nucleo Contrasto Violenza Stalking e Abusi della Polizia Locale. Il resoconto dell'attività è stato presentato questa mattina in Sala Giunta alla presenza dell'assessore comunale alla Polizia Locale e Protezione Civile Maurizio De Blasio, del comandante Walter Milocchi e della responsabile del NCVSA e l'Isp. Capo Federica Marassi.

L'Isp. Capo Marassi, presentando i dati dell'attività, ha voluto precisare che dietro ai numeri ci sono talvolta anche mesi di indagine; i principali reati trattati sono la violenza sessuale, gli atti persecutori, abusi sui minori, i maltrattamenti in famiglia, le truffe ai danni di soggetti deboli (anziani, disabili,...), circonvenzione d'incapace, abbandono di minore o d'incapace. Il Nucleo riceve le denunce di persone a conoscenza di reati, le querele da parte di vittime del reato, le segnalazioni del personale della Polizia Locale in servizio che intercetta situazioni conclamate o a rischio; inoltre su delega dell'autorità giudiziaria svolge indagini per impedire che il reato non abbia conseguenze ulteriori, ricerca e persegue gli autori del reato.

"L'ambito di cui parliamo è un ambito delicato e complesso – ha detto l'assessore De Blasio - che richiede la massima attenzione, sia perché gli episodi di cui si occupa il Nucleo non sono circoscritti ma si riflettono sull'intera collettività, sia perché il valore di un'istituzione si misura dalla sua capacità di intervenire a tutela dei soggetti più deboli. L'Amministrazione sta lavorando per potenziare il Corpo, sia dal punto di vista delle dotazioni, sia dal punto di vista del personale, organizzando a breve un concorso”.

Due anni di relazioni e formazione

Il comandante della Polizia Locale Walter Milocchi ha ribadito che due anni fa è stato fatto lo sforzo di creare questo piccolo nucleo specialistico con 3 persone dedicate, indiscutibilmente poche, ma l'organico in questo momento non permette ulteriori ampliamenti. Si tratta di un Nucleo specialistico perché tratta reati o situazioni molto particolari e delicati, sui quali non vengono mai scritti comunicati stampa ma, piuttosto si organizzano incontri per informare dell'attività svolta.

Nel corso di questi due anni il NCVSA ha coltivato e consolidato relazioni con le Agenzie del territorio coinvolte: Servizi sociali ed educativi, Asugi, Centro antiviolenza GOAP, Associazioni socio-assistenziali che hanno portato a prassi d'intervento condivise, interventi immediati a favore della vittima, momenti di formazione congiunta, scambio professionale.

Una solida formazione, costante e multidisciplinare che spazia negli ambiti: legale, psicologico, sociale, fenomenologico, tecniche d'indagine, procedure d'intervento, messa in sicurezza delle vittime La quotidiana vicinanza al cittadino fa della Polizia Locale un osservatore privilegiato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Polizia Locale contro violenza e abusi, in due anni 100 reati da codice rosso
TriestePrima è in caricamento