rotate-mobile
Il gesto eroico dell'agente / Barriera Vecchia - Città Vecchia / Scala Stendhal

Vuole gettarsi dall'alto e farla finita, un agente di polizia la afferra in tempo: salvata 48enne

La squadra volante, transitando in piazza Sansovino, è stata fermata da un passante che aveva notato la donna sul punto più alto della scala Stendhal. La 48enne voleva gettarsi nel vuoto, poi l'agente ha afferrato la donna dalla parte interna del cornicione

TRIESTE - Vuole farla finita gettandosi dalla scala Stendhal, ma la Polizia la salva: è successo a una donna di 48 anni nella serata di ieri, venerdì 11 agosto. Si tratta di una donna italiana di origini domenicane. La squadra volante della Questura di Trieste, transitando in piazza Sansovino, è stata fermata da un passante che aveva notato in direzione galleria San Vito, nella parte più alta della scala Stendhal, una donna aggrappata al cornicione con palesi intenti suicidi.

L’operatore ha raggiunto rapidamente la donna, in stato di alterazione alcolica e in posizione di precario equilibrio. Si trovava infatti aggrappata con una sola mano nella parte esterna del cornicione mentre con l’altra teneva il telefono. L'agente ha sin da subito instaurato un dialogo con lei per rassicurarla e indurla a desistere. La mediazione sembrava portasse la donna a collaborare, ma, dopo pochi istanti, la stessa ha comunicato al suo interlocutore telefonico la volontà di farla finita, lasciando cadere il cellulare e staccando la presa con la mano dal cornicione. Nell’immediatezza, l’operatore della Squadra Volante, con un gesto repentino, ha afferrato la donna dalla parte interna del cornicione, tirandola con forza al di sopra dello stesso, per poi portarla in sicurezza in attesa dell’intervento del personale sanitario, arrivato poco dopo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vuole gettarsi dall'alto e farla finita, un agente di polizia la afferra in tempo: salvata 48enne

TriestePrima è in caricamento