menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Polizia, Silp Cgil in piazza per il riordino delle carriere

I sindacalisti: «Abbiamo 90 giorni per migliorare il riordino (per il quale abbiamo già raccolto 1 miliardo di Euro), al momento il testo resta irricevibile»

Il Silp (Sindacato Italiano Lavoratori di Polizia) Cgil, il 3 marzo scende in piazza a Trieste e in tutta Italia. Si richiede all'amministrazione e al Governo un buon riordino delle carriere per garantire più sicurezza ai cittadini.
«Abbiamo chiesto e ottenuto risorse importanti (circa un miliardo di euro) - annunciano i sindacalisti - che il Consiglio dei ministri ha specificatamente appostato per la riforma dei ruoli e delle qualifiche. È stata prevista, inoltre, la defiscalizzazione che, unitamente ai parametri, dovrebbe permettere di compensare il bonus da 80 euro. Abbiamo 90 giorni per migliorare il riordino, al momento il testo resta irricevibile perché servono le risposte che abbiamo chiesto all'amministrazione e perché a oggi non si sanano le sperequazioni esistenti, soprattutto con le altre forze di Polizia».

I sindacalisti segnalano infatti un quadro generale confuso, si richiedono quindi all'amministrazione dei chiarimenti e in primis il dubbio è su quanti saranno gli assistenti capo che diventeranno sovrintendenti: «Non aspettiamo che vadano in pensione da assistenti capo, inoltre per gli agenti scelti e per gli assistenti bisogna ridurre a 4 anni la permanenza nella qualifica».

Secondariamente si chiede quanti sovrintendenti capo potranno accedere al ruolo di ispettori e sussistono forti dubbi sulla figura del coordinatore: «Se proprio dobbiamo accettarla, la denominazione deve arrivare dopo 5 anni di permanenza nella qualifica apicale, non 8 come previsto dall'attuale testo».

Il quarto punto su cui si fonda la protesta è relativo ai vincitori del concorso da 1400 vice ispettori: «Vanno tutelati - esortano i rappresentanti Silp Cgil - Va prevista una retrodatazione giuridica anteriore, il riconoscimento della qualifica di ispettore al termine del corso di formazione e il mantenimento della sede».
Di seguito il comunicato completo:

FullSizeRender-9-3

FullSizeRender (1)-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Controlli gratuiti per le donne: torna l'H-Open Week di Onda

social

Risi e bisi: la ricetta

social

Storie del territorio: perché il Friuli Venezia Giulia non è "il Friuli"

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Johnson&Johnson in Fvg: oltre 3500 dosi in arrivo il 15 aprile

  • Cronaca

    Covid: giù ricoveri e tasso di positività, boom di guariti

  • Cronaca

    Malore fatale in casa a 65 anni: ritrovato quattro giorni dopo

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento