Moto d'acqua al servizio dei bagnanti, torna il servizio nautico della Polizia

E' stato presentato oggi 23 giugno nella cornice di Portopiccolo. Oltre al Questore Giuseppe Petronzi, presente anche la sindaca di Duino Aurisina/Devin Nabrezina Daniela Pallotta

Nella mattinata odierna, alla Marina di Portopiccolo, il Questore Giuseppe Petronzi ha comunicato la ripresa del servizio di controllo del territorio mediante moto d’acqua per la stagione estiva 2020. Questo ulteriore servizio, unitamente al progetto di pattugliamento mediante biciclette MTB avviato dallo scorso anno per consentire un controllo adeguato del litorale e delle aree verdi della provincia giuliana, andrà ad integrare il dispositivo già ordinariamente assicurato dalla Questura di Trieste e dal Commissariato di Pubblica Sicurezza di Duino-Aurisina.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per l’occasione, era presente anche il Sindaco di Duino-Aurisina, Daniela Pallotta, per la rinnovata collaborazione con la Polizia di Stato nell’ambito dei controlli del litorale insieme alla Polizia Locale di Duino-Aurisina. Nella circostanza, il Questore, oltre al Comune di Duino-Aurisina per la collaborazione, ha rivolto un particolare ringraziamento alla Marina di Portopiccolo per la messa a disposizione degli ormeggi delle moto d’acqua ed ambienti per gli operatori impiegati nel servizio a mare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morto in Costiera, addio al presidente del gattile di Trieste Giorgio Cociani

  • Covid 19: 45 nuovi contagi in Fvg, 11 a Trieste

  • Primo caso a scuola a Trieste, tre docenti e 21 alunni della Gaspardis in quarantena

  • Malore in acqua al Pedocin, morto bagnante di 56 anni

  • Malore in acqua, il giovane alpinista Gianni Cergol non ce l'ha fatta

  • Sfonda la porta di casa del cugino ai domiciliari e l'accoltella: arrestato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TriestePrima è in caricamento