Porro (FdI): "Solidarietà agli ortodossi per multe a Pasqua, è sofferenza indimenticabile"

Il consigliere di Fratelli d'Italia: "Dopo 2000 anni è stata la prima volta nella storia del Cristianesimo che la Santa Pasqua, per tutti i fedeli del Mondo non è stata celebrata nelle nostre Chiese, è stata una sofferenza indimenticabile che verrà ricordata nei secoli avvenire"

Salvatore Porro

"Eccellenza, come cattolico e politico esprimo la mia totale solidarietà a Lei, al padre Eusepio e a tutta la comunità rumena di Trieste, per essere stata multata dopo aver partecipato alla celebrazione per la risurrezione di Nostro Signore Gesù Cristo". Così il capogruppo di Fratelli d'Italia in Consiglio Comunale Salvatore Porro in seguito all'intervento della Polizia durante la pasqua ortodossa, celebrata nonstante i divieti in corso in pieno lockdown nella chiesa di via dell'Istria.

"Sofferenza indimenticabile"

"Dopo 2000 anni - spiega Porro - è stata la prima volta nella storia del Cristianesimo che la Santa Pasqua, per tutti i fedeli del Mondo non è stata celebrata nelle nostre Chiese, è stata una sofferenza indimenticabile che verrà ricordata nei secoli avvenire. Per noi Cristiani, cattolici e ortodossi, la Santa Pasqua è la festività più importante per della nostra religione, perché è il giorno in cui si festeggia la resurrezione di Gesù".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel suo messaggio messaggio di solidarietà il consigliere sovranista spiega che  "La Pasqua rappresenta pertanto un giorno di festa e di speranza di salvezza, il trionfo della luce sulle tenebre e della vita sulla morte. Voi ortodossi, salutate i fedeli con “Cristo è risorto” e l’altro risponde è veramente risorto!”. Noi cattolici, ci salutiamo con: “Alleluia, alleluia “Cristo è risorto”. Nel rinnovarLe la mia solidarietà, Vi saluto con un pensiero di papa Benedetto XVI Siate anche voi simili alle lampade! Fate brillare la vostra luce nella nostra società, nella politica, nel mondo dell’ economia, nel mondo della cultura e della ricerca".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid 19: 45 nuovi contagi in Fvg, 11 a Trieste

  • Primo caso a scuola a Trieste, tre docenti e 21 alunni della Gaspardis in quarantena

  • Morto in Costiera, addio al presidente del gattile di Trieste Giorgio Cociani

  • Malore in acqua al Pedocin, morto bagnante di 56 anni

  • Malore in acqua, il giovane alpinista Gianni Cergol non ce l'ha fatta

  • Sfonda la porta di casa del cugino ai domiciliari e l'accoltella: arrestato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TriestePrima è in caricamento