Cronaca

"La Porta Rossa", la nuova fiction di Rai 2 ambientata a Trieste

Sei puntate in prima serata per la nuova serie tv scritta da Carlo Lucarelli, con Lino Guanciale nel ruolo di un commissario di polizia "fantasma"

Trieste torna a ospitare le grandi produzioni del piccolo schermo: il 22 febbraio andrà in onda in prima serata l'episodio pilota de "La porta rossa", nuova ficton di Rai 2 girata a Trieste nel 2016. Il protagonista sarà interpretato da Lino Guanciale, accanto a Gabriella Pession e Valentina Romani. La fiction avrà in tutto sei puntate ed è stata scritta da Carlo Lucarelli e Giampiero Rigosi.

Lonardo Cagliostro sarà il nome del personaggio di Guanciale, un commissario di Polizia misteriosamente ucciso. Gli sarà tuttavia concessa un'altra opportunità: infatti il protagonista ritornerà tra i vivi per poter investigare sulla sua morte. L'interrogativo è: chi è perché lo ha ucciso? Cagliostro sarà insomma una sorta di fantasma che avrà il compito di assicurare il suo assassino alla giustizia.

Nello stesso promo, già in onda sulle reti Rai, Lino Guanciale recita: "Sono Leonardo Cagliostro, sono un poliziotto e sono morto, qualcuno mi ha ammazzato e se non lo fermo ucciderà ancora". Infatti, anche Anna (Gabriella Pession) la moglie di Cagliostro, sarà in grave pericolo di vita. Ad aiutare Cagliostro, nel delicato compito di scoprire l'identità dell'assassino, ci sarà Vanessa (Valentina Romani), una giovane medium, unica ad avere la capacità di vedere il commissario. Le puntate, tutte in prima serata, saranno sei, la seconda è prevista per il 24 febbraio. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"La Porta Rossa", la nuova fiction di Rai 2 ambientata a Trieste

TriestePrima è in caricamento