Porto, Cosolini: «Ritrovata serenità e armonia, raggiunti risultati importanti»

Il Sindaco Roberto Cosolini è intervenuto al convegno che il sindacato USB e il Coordinamento Lavoratori del Porto di Trieste hanno organizzato sul tema “Il futuro di Trieste passa per il porto. L'Allegato VIII° del Trattato di Pace  per lo sviluppo del porto - nuovi posti di lavoro - battere la precarietà”

Il Sindaco Roberto Cosolini è intervenuto al convegno che il sindacato USB di Trieste e il Coordinamento Lavoratori del Porto di Trieste hanno organizzato, al NH Hotel di Corso Cavour, sul tema “Il futuro di Trieste passa per il porto. L'Allegato VIII° del Trattato di Pace  per lo sviluppo del porto - nuovi posti di lavoro - battere la precarietà - sicurezza e dignità per i lavoratori”.

Il Sindaco ha innanzitutto sottolineato come la sua presenza voglia testimoniare il perdurante deciso impegno dell'Amministrazione comunale per lo sviluppo del Porto di Trieste. Ed è proprio tale obiettivo – ha detto - ad aver ispirato il Comune nel voler a tutti i costi un cambio alla guida dello scalo triestino, concretizzatosi con l’arrivo del Commissario Zeno d'Agostino e successivamente con la nomina del Segretario Generale Mario Sommariva: «Professionisti competenti – ha detto Cosolini - che stanno già ottenendo risultati importanti e che, certamente, non trascurano la questione del lavoro impegnandosi in prima persona per l'individuazione delle regole capaci di garantirne la qualità assieme ai livelli occupazionali».  29dic14. conferenza rifiuti cosolini laureni gasparetto-2

«Non entro nel merito di ricostruzioni giuridiche circa lo status del Porto e della città - ha dichiarato Cosolini durante il suo intervento - che mi sembrano confutabili e su cui la discussione sarebbe probabilmente inutile. Ritengo invece che abbiamo la possibilità di far crescere, tutti insieme, il nostro Scalo, e ciò non tanto inseguendo status irraggiungibili quanto invece puntando ad alcuni obiettivi concreti: valorizzare il Punto Franco per i vantaggi competitivi che può dare; ottimizzare ulteriormente i collegamenti ferroviari che lo rendono appetibile per destinazioni quali Baviera, Austria e Europa centrale; proseguire nella politica di alleanze per portare nuovi traffici che il Commissario D’Agostino sta realizzando in piena sintonia con noi; garantire la coesione interna al porto e quindi l'efficienza delle imprese e i diritti dei lavoratori. Su questi temi il mio impegno – ha concluso il Sindaco - è totale, la sintonia con il Commissario è piena e l'apertura al dialogo con tutti gli interessati è ampia».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Non trovo personale che venga a lavorare", anche a Trieste imprenditori in crisi

  • Rive, scampata tragedia nella notte: finisce in mare con la 500 e si salva da sola

  • Rivalutazione pensioni 2020, al via l'aumento degli importi

  • Far west in strada per Opicina, fugge all'alcoltest e aggredisce un carabiniere: arrestato

  • Colpisce due auto e si cappotta: un ferito a Cattinara

  • Ridotto sul lastrico dopo la separazione: sempre più padri "rovinati" dagli alimenti

Torna su
TriestePrima è in caricamento