Cronaca

Porto Vecchio, FareAmbiente: «Necessaria condivisione ed aiuto di tutti, grande possibilità di rilancio per Trieste»

Lo rileva in una nota il Coordinamento Regionale Friuli Venezia Giulia

«Sembra finalmente ci siano buone intenzioni e condivisioni anche su fronti politici diversi per quanto concerne il futuro del Porto Vecchio di Trieste, anche se è ancora un percorso lungo e tortuoso - così si esprime Giorgio Cecco di FareAmbiente - per superare l’utopia e tanti anni di oblio serve il sostegno di tutti, in primis e soprattutto degli amministratori locali e dei nostri parlamentari, però con i piedi ben piantati per terra»

Lo rileva in una nota il Coordinamento Regionale Friuli Venezia Giulia.

«È importante avere chiaro quali sono i vincoli anche burocratici per superarli in tempi accettabili, gli obbiettivi e le linee progettuali che non devono penalizzare i servizi alla collettività – sottolinea Cecco - quindi puntare sulla sostenibilità non solo economica, ma anche ambientale, nonchè preferire la creazione di posti di lavoro alle speculazioni. Proprio per questo sono da valutare uno sviluppo dell’area con le attività legate al mare ed alle caratteristiche territoriali, bene il maximuseo previsto dal Sindaco, quindi il turismo collegato alla cultura ed eventi di respiro internazionale, però anche la portualità allargata e i centri di formazione»

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Porto Vecchio, FareAmbiente: «Necessaria condivisione ed aiuto di tutti, grande possibilità di rilancio per Trieste»

TriestePrima è in caricamento