Giovedì, 23 Settembre 2021
Cronaca

Premio Sossi infermiere dell'anno, vince Lucia Sambo

Lucia Sambo, coordinatore infermieristico presso il reparto di oncologia dell'Ospedale Maggiore di Trieste, ha vinto la 2^ edizione del Premio Sossi Infermiere dell'anno, promosso dal Collegio Ipasvi di Trieste

L’hanno votata con entusiasmo i cittadini, memori della sua professionalità e competenza, unite ad altissimi livelli di specializzazione ma anche di una carica umana che diventa requisito essenziale nel suo mestiere, e in generale nella professione infermieristica: Lucia Sambo, coordinatore infermieristico presso il reparto di oncologia dell’Ospedale Maggiore di Trieste, ha vinto la 2^ edizione del Premio Sossi Infermiere dell’anno, promosso dal Collegio Ipasvi di Trieste come sempre nell’ambito della Serata di Solidarietà che si è svolta con grande partecipazione di operatori e cittadini ieri - venerdì 24 luglio – nella splendida cornice delle Terrazze a Grignano.

Anche stavolta la serata ha unito all’impegno sociale la piacevolezza conviviale. Lucia Sambo, “riferimento esemplare del ‘take care’ infermieristico che unisce capacita’ tecnica e capacita’ di relazione umana”, autrice di molte pubblicazioni scientifiche e docente ai corsi universitari di nursing, e’ risultata la piu’ votata in questa edizione 2015 non solo dai cittadini, ma anche da colleghi e associazioni. Con lei erano arrivati al rush finale gli infermieri Michele Blasina, che ha ricevuto una menzione speciale, Adriano Bosich e Lucia Cociancich.

«Un Premio importante – ha spiegato il presidente di Ipasvi Trieste Flavio Paoletti, da pochi giorni anche  coordinatore sociosanitario in seno all’Azienza Sanitaria Triestina n. 1 – perché sintetizza le qualità richieste agli infermieri, che diventano sempre più professionali e qualificati grazie alla formazione universitaria, ma non per questo devono perdere quella capacità di relazione con i cittadini e i fruitori della sanità che rende unico e speciale il rapporto del ‘take care’».

Molta commozione ha destato il ricordo della collega Valentina Sossi cui è intitilato il Premio, scomparsa prematuramente, per 13 anni membro del Consiglio Direttivo Ipasvi Trieste, impegnata sia nelle attività istituzionali, che nel gruppo di lavoro dedicato alla formazione. Proprio suo marito, Armin Curzolo, ha consegnato il Premio alla vincitrice 2015. Anche quest’anno il Premio si è accompagnato a uno spazio di promozione delle iniziative sociali sul territorio: la comunità I Girasoli Onlus, sostenuta attraverso la Caccia al tesoro benefica dello scorso aprile, ha esposto ai convenuti le sue attività di sostegno a gruppi di adulti portatori di handicap. Ne ha relazionato la presidente de I Girasoli, Elisabetta Zorn.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Premio Sossi infermiere dell'anno, vince Lucia Sambo

TriestePrima è in caricamento