Domenica, 19 Settembre 2021
Cronaca

Prete suicida, il vescovo Crepaldi a Santa Croce: i fedeli escono dalla chiesa

9.03 - Non è stato apprezzato il comunicato stampa della Curia diocesana la sera stessa del suicidio di don Maks Suard

Il comunicato stampa della Curia diocesana di Trieste e in particolare le dichiarazioni del vescovo Crepaldi la sera stessa della morte per suicidio di don Maks Suard, il sacerdote di Santa Croce, non sono per nulla piaciute a una parte dei fedeli, che accusano la chiesa di mancanza di sensibilità avendo pubblicamente rivelato le accuse di pedofilia rivolte al prete per fatti compiuti 17 anni fa ai danni di una ragazzina allora 13enne. 

Ecco che ieri mattina, quando il vescovo si è recato nella chiesa di Santa Croce per celebrare la messa, questi fedeli, hanno abbandonato le navate restando al di fuori. Crepaldi non ha retto ed è scoppiato in lacrime, per poi riprendersi e concludere l'omelia. 

Va detto che anche sul web e i social si è aperta una discussione in merito allo "stile" e alla "trasparenza" (un "cavallo di battaglia" del vescovo di Trieste): chi avrebbe voluto che la notizia fosse divulgata prima, chi mai o almeno con delle tempistiche differenti; altri si sono scagliati contro il sacerdote deceduto, altri hanno invece chiesto di non guardare solo il pedofilo, ma anche l'uomo. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prete suicida, il vescovo Crepaldi a Santa Croce: i fedeli escono dalla chiesa

TriestePrima è in caricamento