"Processo" a Calligaris, bufera per l'astensione della Lega

L'opposizione condanna il gesto della Lega. Bordin giustifica l'astensione: "Ha subito riconosciuto il grave errore e l'inadeguatezza delle sue parole"

Bagarre in aula a seguito dell'astensione della Gruppo consiliare Fvg della Lega in consiglio regionale nel corso dell'approvazione a maggioranza della sospensione per due giorni dai lavori d'Aula del consigliere regionale della Lega, Antonio Calligaris, alla luce delle sue dichiarazioni sugli spari ai migranti in occasione del blitz dei militanti di CasaPound. 

Patto per l'Autonomia: "Astensione è assoluzione"

Secondo il capogruppo del Patto per l'Autonomia in Consiglio regionale, Massimo Moretuzzo il voto di astensione "equivale a un'assoluzione per il consigliere Antonio Calligaris e per la sua gravissima condotta tenuta in Aula durante l'irruzione di CasaPound": Questa scelta, sempre secondo Moretuzzo, "smaschera definitivamente la posizione del presidente Massimiliano Fedriga che, nel giorno della violazione e in quelli immediatamente successivi, non ha mai diramato un comunicato, né scritto un post sulla sua pagina ufficiale, per condannare l'accaduto".

Open Sinistra Fvg: "Lega minimizza e giustifica"

Sulla stessa linea Furio Honsell di Open Sinistra FVG che descrive l'accaduto come "l'ennesimo tentativo da parte della Lega di giustificare e minimizzare le dichiarazioni violente contro gli immigrati pronunciata dal consigliere Calligaris". Secondo Honsell, "ha e hanno voluto dipingere Calligaris come difensore delle istituzioni". "In quell'occasione invece - conclude - non solamente l'assessore e il presidente rimasero silenziosi come se l'irruzione fosse un'audizione, ma non ci fu un'immediata condanna dell'irruzione".

M5s: "Sconcertante"

“Abbiamo votato sì alla richiesta di sospensione di due giorni del consigliere regionale Calligaris, pur consapevoli che la sanzione è piuttosto leggera, di fronte alla gravità della frase pronunciata”. Così il Gruppo consiliare del MoVimento 5 Stelle che precisa: "L'astensione gruppo della Lega ci lascia veramente esterefatti: davanti ad una frase del genere bisogna avere il coraggio di condannare il gesto, oltre a far capire ai cittadini che su questi temi il Consiglio è unito. Non ci si può astenere davanti ad una deliberazione del genere".

Pd: "La Lega non sa vergognarsi e chiedere scusa"

Il consigliere regionale Cristiano Shaurli (Pd) ha evidenziato che la Maggioranza regionale "esprime una deriva di estrema destra ogni giorno più preoccupante tra il silenzio o l'inesistenza di coloro che, in altri tempi, si definivano moderati. La Lega, a partire dal suo presidente di Regione, non sa nemmeno vergognarsi e chiedere semplicemente scusa" Shaurli sottolinea che "che i primi e unici ad alzarsi all'arrivo dei fascisti siamo stati il sottoscritto, il consigliere Furio Honsell e il presidente della Commissione, Giuseppe Sibau. Ricordiamo anche che abbiamo chiesto inutilmente di sospendere immediatamente la Commissione e di identificare gli intrusi. Invece, Calligaris e compagnia hanno preferito interloquire e ascoltare le farneticazioni del gruppetto, come se gli intrusi avessero il diritto di partecipare a lavori che parlavano di politiche migratorie".

Le parole della Lega

"Il Gruppo consiliare Fvg della Lega ha sempre condannato in modo chiaro e inequivocabile l'episodio di eccesso verbale che ha visto protagonista il consigliere Antonio Calligaris. Tuttavia - si legge nella nota del Capogruppo Mauro Bordin -, il fatto che lo stesso abbia fin da subito riconosciuto il grave errore e l'inadeguatezza delle sue parole, nonché la sua assunzione di responsabilità fatta in sede di dichiarazione in Aula, hanno fatto propendere il nostro Gruppo per il voto di astensione". "Seppur con parole totalmente fuori luogo e non corrispondenti ai valori rappresentati dalla massima assise regionale non dobbiamo dimenticare che l'esponente leghista era stato l'unico a contrastare un'azione antidemocratica, esponendosi con coraggio e determinazione".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente mortale davanti al Red Baron: deceduta una ragazza di 22 anni

  • Stop al pieno oltre confine: la Slovenia mette il Fvg in zona rossa

  • Il ricordo di Sara, vittima della strada a soli 22 anni: "Un'anima pura"

  • Coronavirus: 334 nuovi casi di cui 141 a Trieste, 3 decessi in Fvg

  • Scuole, didattica a distanza al 50%: la nuova ordinanza di Fedriga

  • Nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi dopo le 18, stop alle palestre

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TriestePrima è in caricamento