Domenica, 25 Luglio 2021
Cronaca Via Guglielmo Marconi

Profughi si inseguono brandendo un coltello nel Giardino Pubblico

Servizio a firma di Marco Stabile, andato in onda all'interno del tg di Telequattro, su un episodio successo martedì 31 maggio davanti ai suoi occhi in via Marconi (a lato del Giardino De Tommasini) all'ora di pranzo

foto di repertorio

«Di solito i fatti di cronaca ve li raccontiamo sulla base di notizie che ci vengono fornite da Polizia e Carabinieri, ma questa volta vi riferiamo un fatto accaduto a me».  

Inizia con queste parole il servizio a firma di Marco Stabile andato in onda all’interno del tg di Telequattro, su un episodio successo martedì 31 maggio a lui stesso in via Marconi (a lato del Giardino Pubblico) all’ora di pranzo.

Stabile stava salendo la strada (senso unico) con il proprio mezzo ed è stato costretto a frenare bruscamente perché un ragazzo basso di statura, dalla carnagione scura, ha tentato di attraversare la strada improvvisamente, correndo all’impazzata.

Il giornalista ha inchiodato, è riuscito ad evitarlo ed il ragazzo si è fermato, continuando subito dopo la propria corsa verso via Marconi in discesa girando poi in via Carpison.

Il ragazzo, racconta Stabile, aveva in pugno un coltello ed inseguiva un giovane della stessa etnia.

«Questi ragazzi - spiega il giornalista - sono quelli che giocano quotidianamente a cricket quindi richiedenti asilo afgani o pakistani».

L’inseguimento con il coltello aveva anche un terzo protagonista, che è uscito dal cancello del giardino pubblico ed ha inseguito gli altri due.

La persona alle spalle di Stabile, che stava guidando un furgone, si è fermata a sua volta ed ha chiamato il 113.

Il giornalista di Telequattro ha poi chiamato il capo della Mobile per dare indicazioni sull’identità dei tre alle Forze dell’Ordine che sta tentando  in questa maniera di rintracciare i responsabili. Si indaga su chi siano i tre responsabili del fatto di cronaca e le motivazioni alla base dell’episodio.

Un folto gruppo di persone, che aveva assistito alla scena precedente, l’inseguimento all’interno del giardino, è uscito dal parco per capire cosa sia successo dopo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Profughi si inseguono brandendo un coltello nel Giardino Pubblico

TriestePrima è in caricamento