menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Progetto Gemina, Dolenc: «Polemiche strumentali, seguito percorso trasparente»

Così il vicepresidente Igor Dolenc replica alle accuse mosse esclusivamente a mezzo stampa dal presidente dell'associazione che raggruppa i produttori dei vini dell'altipiano Matej Skerlj e dall'imprenditore Edi Kante

“Nell’opera di realizzazione del percorso Gemina i Comuni e i  soggetti interessati sono sempre stati consultati, informati e coinvolti. La Provincia di Trieste ha seguito un percorso trasparente, di confronto e di concertazione sin dal 2004, anno in cui si è proceduto ad avviare il primo e il secondo lotto dei lavori di riqualificazione dell’itinerario. Anche in fase di inizio del terzo lotto l’amministrazione ha puntualmente informato le amministrazioni comunali coinvolte nel tracciato e i proprietari dei terreni interessati. E’ stato pubblicato un avviso pubblico per la raccolta di manifestazioni d’interesse che ha seguito un iter di comunicazione ampio e adeguato”.

Così il vicepresidente Igor Dolenc replica alle accuse  mosse esclusivamente a mezzo stampa dal presidente dell’associazione che raggruppa i produttori dei vini dell’altipiano Matej Skerlj e dall’imprenditore Edi Kante. “Dei lavori legati al terzo lotto che riguardano il tratto Sgonico Rupingrande Fernetti – continua Dolenc - abbiamo puntualmente informato i proprietari e i produttori interessati al nuovo tratto, così come era stato per Skerlj e Kante quando sono stati realizzati i lavori nell’area di loro diretto interesse oltre al Consorzio vini, alle Comunelle, e alle amministrazioni comunali, enti locali di riferimento del territorio. Non conosco né posso immaginare altre forme di comunicazione possibili oltre a quelle poste in essere”. L’amministrazione provinciale sta procedendo alla definitiva sottoscrizione della Convenzione con i soggetti sia privati che pubblici legata  alla progettazione esecutiva e alla realizzazione del percorso, il cui progetto di fattibilità è stato approvato dalla Giunta provinciale nel 2014.  La Provincia peraltro ha avviato una nuova procedura per la raccolta di manifestazione di interesse allo scopo di estendere la sfera di azione dell' intervento anche alle aree in adiacenza al percorso principale.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Controlli gratuiti per le donne: torna l'H-Open Week di Onda

social

Storie del territorio: perché il Friuli Venezia Giulia non è "il Friuli"

social

Risi e bisi: la ricetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento