Una proposta di matrimonio "da film" al cinema Nazionale

Doveva essere un film inglese in lingua originale invece era una proposta di matrimonio, e così una coppia di ragazze convolerà presto a nozze con la complicità del cinema di viale XX Settembre

Doveva essere un film inglese in lingua originale invece era una proposta di matrimonio, e così una coppia di ragazze convolerà presto a nozze con la complicità del cinema Nazionale di viale XX Settembre. È successo lo scorso 12 agosto: le due erano in vacanza a Trieste e una di loro ha finto di doversi assentare per un paio d'ore, lasciando la compagna e la sorella davanti al cinema. La giovane, insieme alla futura cognata, è entrata in una sala vuota e sullo schermo, invece del film, è stata proiettata una sequenza di immagini della sua vita di coppia. A quel punto la fidanzata è entrata nella sala e le ha chiesto di sposarla.

La commozione dei gestori

"Dopo il fatidico sì - racconta Giulia Maggiola, che insieme ai genitori gestisce il cinema Nazionale - le due sono uscite emozionatissime e noi ci siamo commossi con loro. La ragazza che ha avuto l'idea ha studiato a Trieste ed è veneta, e diversi cinema della sua regione non le hanno dato la disponibilità o le hanno proposto prezzi troppo alti per venti minuti di noleggio della sala. Così si è rivolta a noi, che siamo stati ben felici di darle una mano. Un servizio che saremmo felici di ripetere anche per altre coppie. Senza discriminazioni".

FVG Pride: in migliaia sfilano a Trieste per i diritti LGBT (FOTO)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blocco totale in Regione, ecco l'ordinanza di chiusura

  • Coronavirus: un caso sospetto a Monfalcone, ma il test è negativo

  • L'allarme coronavirus tra ordinanze, dubbi e chiusure: tutti gli aggiornamenti in regione

  • Forti dolori addominali e in stato d'agitazione, 19enne intossicato finisce a Cattinara

  • Coronavirus, dichiarato lo stato d'emergenza in FVG

  • Emergenza Coronavirus, chiude l'Università di Trieste

Torna su
TriestePrima è in caricamento