menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Prorogata al 5 marzo la mostra di Enzo Sellerio all'Alinari Image Museum

Nei nuovi spazi del Bastione Fiorito del Castello di San Giusto di Trieste, un percorso espositivo tradizionale e multimediale-interattivo

È stata prorogata al 5 marzo la mostra “Fermo Immagine- fotografie di Enzo Sellerio", nei nuovi spazi dell'Alinari Image Museum al Castello di San Giusto. La mostra, la cui chiusura era prevista per il 5 febbraio, potrà esser visitata per un ulteriore mese nei consueti orari 10 – 17 dal martedì alla domenica (solo lunedì chiuso).

Un'occasione, per chi non ne avesse ancora avuto modo, per scoprire i bellissimi scatti di Sellerio, ai più noto solo come fondatore dell'omonima casa editrice. Eppure Sellerio pubblicò servizi, in primis sulla sua Sicilia, su riviste internazionali tra cui Du, Life, Vogue, Fortune. Scatti ricchi di ironia così raccontati da Carlo Bertelli: «Sellerio è stato soprattutto fotografo di situazioni, fantasioso scopritore di occasioni di racconto che coinvolgono sempre uomini e donne. E bambini. La spontaneità dei bambini, come la consapevolezza adulta dei piccoli lavoratori sfruttati, sono temi su cui l’impronta di Sellerio è indelebile».

All'Alinari Image Museum sarà possibile conoscere a fondo l'interessante figura di Enzo Sellerio attraverso i suoi lavori. Non solo le fotografie stampate visibili nella sezione tradizionale e analogica del museo, ma soprattutto grazie alle postazioni interattive dell'area multimediale, vera caratteristica e cuore del museo Alinari di Trieste. Qui le immagini sono proiettate a video o, enormi, a parete, per un forte effetto emotivo. Mentre si osservano, sotto alla campana sonora, una voce accompagna la visione con citazioni di personaggi illustri che raccontano chi era Enzo Sellerio.

I tablet del corridoio didattico permettono di scorrere tra i principali servizi del fotografo, così come la grande proiezione a parete permette, fisicamente, di sfogliare le pagine di Du o di altre famose riviste. Su un'altra parete è possibile comandare lo scorrimento di alcune tra le più famose foto di Sellerio a cui è stata affiancata una famosa opera d'arte di cui ne ricorda la composizione. Giochi di rimandi tra linguaggi artistici diversi, resi possibili grazie alla tecnologia, che pur lasciando inalterato l'opera dell'artista, consente di fruirla in modi diversi, a tratti anche ludici e accessibili a tutti.
Qui le foto esposte.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Cosa non regalare mai per la Festa della mamma e perché

social

Festa della mamma: consigli e idee regalo

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Fedriga: "Non fossilizziamoci sul coprifuoco, riaprire in massima sicurezza"

  • Cronaca

    Appartamento "centrale di spaccio" in piazza Foraggi: arrestato 36enne

  • Cronaca

    Turismo: da metà maggio arriva il green pass per viaggiare in Italia

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento