Non paga il conto, si finge poliziotto e minaccia una prostituta, denunciato 21enne

L'episodio è accaduto ieri sera dopo che il giovane aveva avvicinato una donna nella zona del Borgo Teresiano. Dopo essere andati a casa insieme, il giovane triestino avrebbe aggredito la donna, minacciandola con un'arma finta. Il fenomeno della prostituzione a cielo aperto che va avanti da anni

Questa notte la Polizia di Stato ha denunciato per violenza privata, minaccia aggravata e usurpazione di titolo un triestino, M.M.L., nato nel 1998. Dopo aver avvicinato una prostituta nel Borgo Teresiano, andava presso la propria abitazione con l'intenzione di avere un rapporto sessuale con la stessa. Alla fine, non volendo pagare quanto pattuito con la donna, "giocava" una carta falsa. 

Il 21enne infatti si sarebbe qualificato come poliziotto. Non pago, avrebbe minacciato la donna brandendo un’arma risultata successivamente essere finta. Ulteriormente, l'avrebbe strattonata, tirandole infine i capelli. La donna informava il numero unico d'emergenza 112, facendo scattare l'intrevento di un equipaggio della Squadra Volante della Questura di Trieste. 

In tutto il Borgo Teresiano la prostituzione a cielo aperto è ormai una costante che non sembra essere all'ordine del giorno delle amministrazioni per quanto riguarda una possibile soluzione del fenomeno che coinvolge molte ragazze di origine straniera. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Class action contro il "Sogno del Natale", molti triestini chiedono il rimborso dei biglietti

  • Terribile schianto in Slovenia, morto sul colpo un triestino di 89 anni

  • Dito medio e "dentro no son proprio andà", pluripregiudicato di Muggia ai domicilari

  • Roma boccia l'abbattimento della Tripcovich, Dipiazza su tutte le furie: "Oggi me ne andrei dall'Italia"

  • Strada nuova per Opicina, terzo schianto in meno di 24 ore

  • Blitz dei Nas in due locali a Campi Elisi, oltre 12 mila euro di multa

Torna su
TriestePrima è in caricamento