rotate-mobile
L'emergenza

Protezione civile in Emilia-Romagna ancora per 12 giorni

Su richiesta della Regione Emilia-Romagna, è stata data una nuova disponibilità di uomini e mezzi, volontari e funzionari

PALMANOVA - Una situazione tragica che non è stata ancora risolta e che impegnerà ancora per diverso tempo volontari e professionisti: su richiesta della Regione Emilia-Romagna, è stata data una nuova disponibilità di uomini e mezzi, volontari e funzionari della Protezione civile del Friuli Venezia Giulia per altri 12 giorni. "Uno sforzo importante, quello per aiutare le popolazioni colpite dalla calamità, che ormai ci vede impegnati in quelle aree martoriate da quasi tre settimane, con la partenza di sette colonne mobili e l'impiego di oltre 100 tra volontari e funzionari che continuano a turnarsi senza sosta". A comunicarlo l'assessore regionale con delega alla Protezione civile del Friuli Venezia Giulia Riccardo Riccardi. "I nostri uomini e le nostre donne di Protezione civile sono impegnati non solo nella pulizia dal fango e detriti di strade, abitazioni e scantinati di edifici privati e pubblici, ma anche nel recupero del patrimonio librario dell'archivio comunale di Forlì e dei volumi beni culturali della locale biblioteca vescovile", ha ricordato Riccardi, ringraziando volontari e funzionali per il loro encomiabile lavoro.

"Il sistema di Protezione civile del Friuli Venezia Giulia è pronto, ancora una volta, a dare sollievo alle popolazioni in ginocchio di quella terra, memore dell'aiuto ricevuto dopo le drammatiche scosse del terremoto del 1976", ha aggiunto ancora Riccardi. "La competenza e la specializzazione, oltre alla grande generosità, dei volontari dei funzionari della Protezione civile del Friuli Venezia Giulia, fanno di questo Sistema uno dei migliori del Paese, un esempio, un modello, anche grazie alla dotazione di mezzi, ai continui corsi di aggiornamento, con la forte presenza della Regione che garantisce costantemente lo stanziamento per nuove strumentazioni, divise e ammodernamento delle sedi delle squadre comunali - ha ricordato Riccardi -. Un orgoglio, il loro e nostro impegno, anche in questo giorno in cui ricorre la festa della Repubblica: abnegazione e sacrificio spingono volontari e funzionari ad aiutare chi è nella difficoltà, quando serve, dove serve. La Protezione civile del Friuli Venezia Giulia c'è".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Protezione civile in Emilia-Romagna ancora per 12 giorni

TriestePrima è in caricamento