Provincia di Trieste, anche gli aspiranti imprenditori potranno andare al centro per l'impiego: nasce un nuovo servizio di consulenza

16.00 - In scala dei Cappuccini, un punto di riferimento importante per comprendere e risolvere difficoltà burocratiche e normative

L’Assessore alle Politiche Attive del Lavoro, Adele Pino, ha presentato oggi il nuovo servizio di consulenza attivato presso il Centro per l’Impiego allo scopo di favorire e sostenere tutti coloro che intendono avviare un’attività imprenditoriale. L’iniziativa è frutto di una collaborazione nata con le associazioni di categoria e gli ordini professionali che hanno stretto un protocollo d’intesa con l’amministrazione provinciale. Hanno aderito in particolare l’Ordine dei Consulenti del Lavoro, l’Associazione degli Industriali, la Confcommercio, la CNA, la Confartigianato, la Confesercenti, la Legacoop, la Confcooperative e l’URES.

«In un momento di difficile congiuntura economica come quello attuale – ha spiegato Adele Pino – abbiamo pensato di avviare uno sportello coinvolgendo sinergicamente soggetti pubblici e privati in un’ottica di massima efficienza delle risorse. Ritengo sia importante fornire un servizio di prima consulenza a tutti coloro che si rivolgono alla Provincia per utilizzare gli strumenti di incentivazione alla creazione di impresa gestiti dall’amministrazione.» Alla Conferenza stampa di presentazione hanno preso parte Enrico Eva della Confartigianato Trieste, Giovanni Tassan, Presidente della CNA, Sonia Lussi, Vicedirettore di Confindustria Trieste e Erika Damiani, Presidente dell’Ordine provinciale dei Consulenti del Lavoro che hanno espresso viva soddisfazione per l’iniziativa, ritenendola utile se non indispensabile per la nascita di nuove attività imprenditoriali e la crescita economica del territorio. Lo sportello attivo presso il Centro per l’Impiego in scala Cappuccini si rivolge infatti ai cittadini che intendono intraprendere un’attività imprenditoriale e fornisce un sostegno nell’orientamento fra le differenti forme giuridiche d’impresa adottabili e fra i regimi fiscali e contributivi esistenti. Lo sportello darà informazioni dettagliate e di supporto anche in materia di valutazione degli oneri legati all’avvio di un’impresa e alle forme degli incentivi esistenti. «Sarà in sostanza - ha aggiunto Adele Pino - un punto di riferimento importante per comprendere e risolvere le complessità tipiche di alcune pratiche burocratiche, l’eterogeneità e le specificità normative.» Per accedere ai servizi è necessario fissare un appuntamento. Il personale dell’amministrazione provinciale riceverà gli utenti nei pomeriggi di lunedì e giovedì, affiancato da un team di professionisti individuati dagli Ordini professionali e dalle Associazioni datoriali che si alterneranno coerentemente con la natura delle richieste.

Per informazioni sul servizio o per richiedere un appuntamento si può telefonare al numero 040 369104 o inviare una mail a cpi@provincia.trieste.it. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rischio zona rossa, ecco l'ordinanza Fvg: no caffè fuori dai bar e stop ad allenamenti

  • Covid, Fedriga: “Il Fvg non andrà in zona rossa”

  • Covid, morire a 45 anni: il pizzaiolo Abbas lascia cinque figli e la moglie

  • Dinner cancelling: come funziona la dieta seguita da Fiorello per dimagrire

  • Caffè, asporto e consumo su suolo pubblico: i chiarimenti sull'ordinanza

  • La Regione valuta la stretta: nel mirino il caffè fuori dai bar e le cene tra amici

Torna su
TriestePrima è in caricamento