menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pulce e Rudolph, i Cani Bovari a Spasso con la Polizia Municipale

Molti triestini li hanno già incontrati per strada, alcuni non hanno potuto evitare di fermarsi a guardarli, altri ancora - soprattutto i più piccoli – hanno affondato le mani nel loro folto e morbido manto per una calda carezza... ma di chi...

Molti triestini li hanno già incontrati per strada, alcuni non hanno potuto evitare di fermarsi a guardarli, altri ancora - soprattutto i più piccoli - hanno affondato le mani nel loro folto e morbido manto per una calda carezza... ma di chi stiamo parlando?

Di Pulce e Rudolph, due cagnoni di nove e due anni, di pura razza Bovaro del Bernese che accompagnano in questi giorni una pattuglia di Polizia Locale nelle strade del centro città. Il progetto è al momento sperimentale con durata un mese ma, dall'accoglienza che ha ricevuto sin da subito, non è escluso che possa diventare un servizio ordinario.

I due cani sono di proprietà di una sottufficiale della nostra Polizia Locale autorizzata a portarli con sé, uno alla volta, durante il servizio in pattuglia con un collega: l'itinerario parte dal Comando di via Genova 6 e si snoda lungo le vie del centro; indossano una pettorina con la scritta "Police" che riporta il logo del Comune di Trieste e il nome dell'animale.

Pulce e Rudolph su iniziativa privata della loro padrona hanno ricevuto un addestramento base: Pulce ha anche il brevetto di soccorso in acqua mentre Rudolph sta seguendo un corso basato sui giochi di fiuto. Già da qualche mese incontrano con enorme successo i bambini delle materne e delle elementari al Campo scuola di educazione stradale, per un approccio esperienziale di educazione alla convivenza (cosa significa avere un cane e come ci si deve comportare in strada con lui).

Le finalità del progetto sono molteplici, dalla prevenzione al monitoraggio del territorio sfruttando le peculiarità tipiche del cane (alcune molto più sviluppate che nell'uomo, a cominciare ovviamente dal fiuto), fino alla difesa e all'indagine; senza contare un non secondario aspetto di informazione-educazione, "trasmesso" ai singoli cittadini quando si avvicinano alla pattuglia e in via informale apprendono qual è il modo corretto di condurre un cane per strada; un po' ciò che avviene al campo scuola con i bimbi.

L'apprendimento piacevole, divertente e in questo caso non obbligatorio, è senz'altro il metodo più efficace !

Ufficio Stampa Comune di Trieste

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Storie del territorio: perché il Friuli Venezia Giulia non è "il Friuli"

social

"Paga per sbloccare il pacco": la nuova truffa via sms

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Il Fvg resta in zona arancione

  • Cronaca

    Covid: quasi 5 mila controlli nell'ultima settimana, 37 le sanzioni

  • Cronaca

    In giro con coltello a serramanico: denunciato

  • Cronaca

    Ruba 170 euro di vestiti all'Ovs: denunciato

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento