Senza gas da una settimana, l'appello della Pulisecco Adriana: «Non posso lavorare»

Per dei lavori interni alla corte (installazione di un'ascensore) è stato chiuso il gas all'attività di Adriana Simonovich: «Mi avevano promesso uno stop di due giorni, ma è passata una settimana; l'Acegas mi dice che non si sono mai trovati in situazioni simili e non intervengono»

«Mi hanno chiuso il gas in lavanderia mercoledì 13 gennaio perché devono installare un ascensore nella corte del Vaticano e il mio contatore esterno dava fastidio. Mi hanno però promesso che venerdì 15 gennaio sarebbe stato riaperto il gas, ma ancora oggi sono senza. L'ufficio di Acegas non mi risponde. Io devo lavorare: ho delle consegne importanti da completare». Lo sfogo è di Adriana Simonovich, titolare della lavanderia Pulisecco Adriana di San Giacomo, che appunto da ormai una settimana è impossibilitata a lavorare perchè «il gas serve per un generatore di vapore che poi va a tutti i macchinari: quindi senza gas non lavoro». 

«Inoltre il vapore dei macchinari scalda l'ambiente: dopo sette giorni qui dentro si congela - ci spiega Adriana -. Già in passato ho avuto dei problemi: Acegas stava facendo dei lavori e hanno tranciato il tubo (due anni fa), ma quella volta mi hanno ridato la linea e installato un contatore esterno».

Come si vede nelle foto gli scavi per l'installazione dell'ascensore ci sono dei tubi che vanno spostati: una situazione assurda che va a compromettere il lavoro di un'attività commerciale; situazione resa ancora più assurda dalla telefonata di Acegas ad Adriana: «Mi hanno detto che la mia pratica andrà a Udine e che forse neanche domani (mercoledì 20 gennaio, ndr) mi riaprono il gas. Mi viene da piangere, mi sento presa in giro: domani ridanno il gas al condominio e non a me». 

19gen16. pulisecco adriana simonovich-2

19gen16. pulisecco adriana simonovich-3

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fondo milanese si "disfa" delle sue proprietà, venduti 1300 metri quadrati alle Torri

  • ​Impermeabilizzazioni edili, come rendere il terrazzo sicuro e resistente senza spendere troppo

  • Chiude il "Caffè dei libri": il tribunale dichiara il fallimento

  • Cade in acqua con la gamba fratturata: salvato "per miracolo" in porto

  • Auto con 5 persone si cappotta a Santa Croce: tre minori al Burlo

  • “Era il ‘Bronx’, oggi è un gioiello” l'evoluzione di borgo San Sergio per i residenti (FOTO)

Torna su
TriestePrima è in caricamento