rotate-mobile
Lunedì, 4 Dicembre 2023
Servizi di pulizia

Migranti, dal Comune 150 mila euro per la pulizia dei sentieri del Carso

Si tratta di un servizio già sperimentato. L'assessore Savino: "Tra l’estate 2021 e i primi due mesi del 2022 sono stati asportati 720 kg di vestiti, scarpe, zaini, sacchi a pelo e buste di plastica"

“Abbiamo deciso di dare continuità e, anzi di potenziare, il servizio di pulizia delle aree cittadine e dei sentieri carsici interessati dal transito dei migranti per ripulirli costantemente garantendo decoro e sicurezza per i cittadini”. Lo ha dichiarato l’assessore alle politiche del territorio Sandra Savino commentando la delibera approvata dalla giunta che stanzia un contributo straordinario per l’asporto, il trasporto e il conferimento dei rifiuti presso un cassone situato all’interno della caserma San Sebastiano. “Questo servizio è già stato sperimentato - ha dichiarato Savino - e negli ultimi due interventi, attuati tra l’estate 2021 e i primi due mesi del 2022, sono stati asportati 720 kg di vestiti, scarpe, zaini, sacchi a pelo e buste di plastica. Anche alla luce dell’instabilità dei territori ad est dell’Europa, è il caso di dargli continuità e di rafforzarlo”. Inoltre, continua Savino, “vogliamo affidare l’incarico a una cooperativa sociale di tipo B per promuovere e generare opportunità di lavoro per persone svantaggiate”. In totale il servizio dovrà mantenere puliti circa 800 ettari di territorio, dal confine di Lipica a Grozzana e da bosco Bazzoni sino al campo golf di Padriciano. Il Comune ha messo a bilancio fondi per 150.000 euro per questo servizio, intendendo presentare domanda di concessione di un contributo regionale per concorrere all’abbattimento dei costi di raccolta, trasporto e smaltimento dei materiali, chiedendo anche la collaborazione di AcegasApsAmga per la fornitura di un apposito cassone coperto da collocare all’interno della caserma San Sebastiano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Migranti, dal Comune 150 mila euro per la pulizia dei sentieri del Carso

TriestePrima è in caricamento