Domenica, 19 Settembre 2021
Cronaca

Punti franchi: arriva l'ok dalla giunta comunale al loro trasferimento dal Porto Vecchio

La giunta municipale di Trieste ha dato ieri l' assenso al loro trasferimento dal Porto Vecchio in altre aree funzionali. Nei prossimi giorni anche la Regione dovrebbe manifestare il proprio assenso, dando luogo così all'Atto di Intesa che consentirà l'emissione dei relativi provvedimenti di trasferimento delle aree 

La Giunta Municipale di Trieste ha espresso il formale assenso del Comune alle ipotesi di trasferimento dal Porto Vecchio in altre aree – concordate con l'Autorità Portuale, così come delineate nella nota del Commissariato del Governo allegata - del regime giuridico internazionale di punto franco di Trieste. Ciò quale atto pregiudiziale indispensabile alla successiva intesa tra Comune e Regione per detto trasferimento, dando quindi mandato al Sindaco di sottoscrivere l'intesa stessa.

Tale adempimento rappresenta il presupposto indicato nella Legge di stabilità 2015 per l'assegnazione al patrimonio disponibile del Comune delle aree, delle opere e degli immobili facenti parte del compendio del Porto Vecchio.

Infatti, come si ricorderà, proprio nella Legge di Stabilità dello scorso anno si prevedeva (nell'art. 1, comma 618, Legge 23.12.2014, n. 190) che “…. il Commissario di Governo per il Friuli Venezia Giulia, previa intesa con il presidente della Regione Friuli Venezia Giulia e con il Sindaco di Trieste, adotta, d'intesa con le istituzioni competenti, i provvedimenti necessari per spostare il regime giuridico internazionale di punto franco dal Porto Vecchio di Trieste ad altre zone opportunamente individuate, funzionalmente e logisticamente legate alle attività portuali”.

E al successivo comma 619 che “...le aree, le costruzioni e le altre opere appartenenti al demanio marittimo comprese nel confine della circoscrizione portuale, escluse le banchine, l'Adriaterminal e la fascia costiera del Porto vecchio di Trieste, sono sdemanializzate e assegnate al patrimonio disponibile del Comune di Trieste per essere destinate alle finalità previste dagli strumenti urbanistici”.

In tal senso, ai fini della suddetta propedeutica intesa tra Regione e Comune, il Commissario di Governo aveva inoltrato nei giorni scorsi alla Presidente della Regione e al Sindaco, il prospetto contenente l’individuazione delle aree che l’Autorità Portuale, dopo opportune analisi funzionali e logistiche, ha prospettato al fine dello spostamento del regime giuridico internazionale di Punto Franco.

E la Giunta comunale, appunto, ha espresso oggi il proprio assenso in merito.

Nei prossimi giorni anche la Regione dovrebbe manifestare il proprio assenso, dando luogo così all'Atto di Intesa che, una volta sottoscritto, consentirà l'emissione, da parte del Commissariato di Governo dei relativi provvedimenti di trasferimento delle aree. 

Aree che l'Autorità Portuale ha individuato – come detto - sulla scorta di specifiche analisi  funzionali e che, per quanto riguarda il territorio del Comune di Trieste sono quelle di Prosecco e del Canale Navigabile (vedi, con l'allegata nota del Commissariato di Governo, il prospetto completo di tutte le cinque aree individuate con le relative planimetrie di dettaglio).

In relazione all'odierna deliberazione giuntale e al complessivo iter della questione, che progressivamente si sta concretamente sviluppando, il Sindaco Roberto Cosolini ha dichiarato:  "Questo provvedimento consentirà da un lato di usare lo strumento del Punto Franco per valorizzare la funzione portuale e logistica di aree importanti del nostro territorio provinciale, togliendolo da un sito dove non serve più e consentendo così di completare la sdemanializzazione. Rimane la possibilità, con successivi provvedimenti, di istituire ulteriori zone di Punto Franco laddove queste si rivelassero utili. Ringrazio il Commissario di Governo Francesca Adelaide Garufi per l'impegno e la tempestività messe in campo, che ci consentiranno di fare, all'inizio del 2016, un altro importante

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Punti franchi: arriva l'ok dalla giunta comunale al loro trasferimento dal Porto Vecchio

TriestePrima è in caricamento