menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"la Sicurezza e' un Diritto e non si Taglia": Mobilitazione Oggi di tutti i Comparti della Sicurezza

Si è svolta oggi una mobilitazione generale dei Comparti Sicurezza, Difesa e Soccorso Pubblico; consistita in un sit-in di protesta davanti a tutte le presidenze delle regioni, davanti Palazzo Chigi a Roma e a Trieste in piazza Oberdan davanti al...

Si è svolta oggi una mobilitazione generale dei Comparti Sicurezza, Difesa e Soccorso Pubblico; consistita in un sit-in di protesta davanti a tutte le presidenze delle regioni, davanti Palazzo Chigi a Roma e a Trieste in piazza Oberdan davanti al Consiglio Regionale del F.V.G. dalle 10.00 alle 12.00, per dire no alle nuove misure previste nella legge di stabilità finanziaria!
Detta manifestazione è stata condivisa anche da tutti i COCER.
Una delegazione composta dai rappresentanti sindacali è stata ricevuta dai Capogruppo della Giunta Regionale.
E' stata illustrata la motivazione della manifestazione
In allegato si trasmette il volantino diffuso nella giornata odierna in tutta Italia, ed alcune immagini della manifestazione:

Cittadini, aiutateci a difendere
la Vostra Sicurezza!!
I SINDACATI DELLA POLIZIA DI STATO,
DELLA POLIZIA PENITENZIARIA,
DEL CORPO FORESTALE DELLO STATO E
DEI VIGILI DEL FUOCO,
CON IL SOSTEGNO E L'ADESIONE IDEALE DEI
COCER CARABINIERI, GUARDIA DI FINANZA,
ESERCITO, MARINA, AERONAUTICA
MANIFESTANO PER DIRE
NO agli sprechi di denaro pubblico pagato dai cittadini onesti di questo Paese;
NO ai politici corrotti che usano le risorse pubbliche come beni di loro proprietà ed incapaci di realizzare il bene comune e l'interesse dei cittadini;
NO a servirsi con disonore dello Stato, degli enti locali e delle Istituzioni per finalità privatistiche o per l'interesse degli appartenenti ad una parte politica;
NO ai tagli lineari ed indiscriminati alla sicurezza, alla difesa e al soccorso pubblico;
NO ai nonni in divisa a causa dell'eccessiva elevazione dell'età anagrafica per il personale dei Comparti sicurezza, difesa e soccorso pubblico;
NO al blocco del turn-over nel settore della sicurezza, difesa, soccorso pubblico;
NO al precariato nelle forze armate e nelle forze di polizia e nei vigili del fuoco
NO ai tagli di 20.000 donne e uomini nelle Forze Armate.
LA SICUREZZA E' UN DIRITTO E NON SI TAGLIA
SI a servire lealmente con dedizione, onore e sacrificio i cittadini, lo Stato, gli enti territoriali e le Istituzioni di questo Paese
SI alla razionalizzazione e qualificazione della spesa pubblica per ottenere più sicurezza, difesa e soccorso pubblico;
SI alla revisione, all'ammodernamento dell'attuale modello di sicurezza difesa e soccorso pubblico anche mediante un'attenta analisi e una riorganizzazione degli attuali assetti organizzativi, funzionali e dei presidi territoriali;
SI alla riforma ordinamentale delle carriere e dei percorsi professionali in linea con la revisione del modello organizzativo per costruire un sistema armonico, moderno e più funzionale al raggiungimento degli obbiettivi di maggiore tutela dei cittadini;
SI alla valorizzazione della funzione del nostro lavoro, destinando risorse per esaltare la specificità lavorativa di impiego e compensare i maggiori oneri degli operatori di questo settore rispetto agli altri lavoratori pubblici;
SI alla stabilizzazione dei precari ed alla introduzione di misure di sostegno per i nuclei familiari del personale con redditi più bassi;
SI all'immediato avvio della previdenza complementare per garantire per il futuro anche agli operatori di questi Comparti pensioni dignitose;
SI ad un idoneo processo di ammodernamento del sistema delle relazioni e degli strumenti rappresentativi sindacali e soprattutto dei Cocer in linea con le decisioni e le norme europee .
Gli operatori delle forze di polizia, delle forze armate e dei vigili del fuoco chiedono rispetto, dignità e strumenti per continuare a servire i cittadini per garantire sicurezza, pace, condizioni migliori di vivibilità e di tutela dei e nei territori e nella quotidianità, ed il libero esercizio dei loro diritti garantiti dalla Costituzione italiana.
Continueremo nonostante tutto e con grande senso di responsabilità la nostra "missione" ed a lavorare per assicurare l'ordine e la sicurezza pubblica e il soccorso pubblico a tutti i cittadini di questo Paese.
POLIZIA DI STATO
SIULP SAP UGL POLIZIA DI STATO CONSAP
POLIZIA PENITENZIARIA
SAPPE FNS-CISL UGL PENITENZIARIA UIL PENITENZIARI
CORPO FORESTALE DELLO STATO
SAPAF UGL FORESTALE FE.SI.FO FNS-CISL
VIGILI DEL FUOCO
FNS-CISL CONAPO UGL VV.FF. UIL VV.FF.
COCER CARABINIERI COCER GUARDIA DI FINANZA
COCER ESERCITO COCER MARINA COCER AERONAUTICA

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

"Paga per sbloccare il pacco": la nuova truffa via sms

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    La zona gialla torna dal 26 aprile: ristoranti aperti anche la sera

  • Cronaca

    Operatori sanitari in piazza contro l'obbligo vaccinale

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento