rotate-mobile
Sabato, 2 Luglio 2022
Al terzo piano / Barriera Vecchia - Città Vecchia / Via del Teatro Romano

Crolla soffitto in questura, il Sap: "Non è tollerabile questo andazzo"

L'episodio è avvenuto negli uffici dell'Immigrazione siti al terzo piano di via del Teatro romano. Lorenzo Tamaro: " Oggi in Questura è andata bene, nessuno si è fatto male, ma è evidente che non possiamo affidarci alla mera casualità"

TRIESTE - Parte del soffitto dell'ufficio Immigrazione sito al terzo piano della questura di Trieste è crollato. L'intervento è stato effettuato ieri 22 giugno dai vigili del fuoco che hanno messo in sicurezza l'area dopo il crollo. Fortunatamente non sono state coinvolte persone ma sulla vicenda sono intervenuti i sindacati di polizia. Il crollo, secondo il Sap "la dice lunga su quanto sia necessario un intervento sulla parte logistica di chi opera per garantire la sicurezza dei cittadini. Fare sicurezza è importante, ma altrettanto importante è poterlo fare in sicurezza, questo vale per gli operatori di Polizia, quanto per gli utenti". 

La Questura di Trieste ha un secolo di vita e non è stata concepita per questi compiti e per le esigenze attuali. E’ sotto gli occhi di tutti che le esigenze di questi anni, anche da parte degli utenti, impongono scelte ed investimenti diversi. Stiamo aspettando da anni il nuovo ufficio immigrazione, ma il progetto ancora non decolla. Anche i Commissariati di Opicina e Sistiana hanno bisogno di importanti lavori di ristrutturazione, senza poi dimenticare la Scuola Allievi Agenti di San Giovanni. Oggi in Questura è andata bene, nessuno si è fatto male, ma è evidente che non possiamo affidarci alla mera casualità e soprattutto non è tollerabile questo andazzo". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crolla soffitto in questura, il Sap: "Non è tollerabile questo andazzo"

TriestePrima è in caricamento