rotate-mobile
Domenica, 16 Giugno 2024
Trend in aumento / Isontino

Raffica di tentate truffe telefoniche agli anziani nell'Isontino

Lo comunica la Polizia di Gorizia in una nota. La vittima viene contattata al telefono, fingendo che un suo congiunto sia stato coinvolto in una disavventura legale con conseguenze penali

GORIZIA - Diversi tentativi tentativi di truffe telefoniche ai danni di persone anziane: è accaduto nell'Isontino in una serie di episodi concentrati nei giorni scorsi. Un modusnoperanti ormai noto alle forze dell'ordine: si chiama a casa la vittima e le si racconta, con dovizia di particolari per provocare forti emozioni, l’incidente occorso a un proprio caro, ovvero una disavventura legale con gravi conseguenze personali ed economiche. Al racconto segue la richiesta di denaro, a volte direttamente anche quella di preziosi in aggiunta ai soldi, per risolvere tutto. Poi arriva la visita a domicilio di un sedicente incaricato che ritira i valori. In particolare, il truffatore si spaccia per un agente di polizia o un avvocato. In alcuni casi il truffatore si avvale anche della complicità di un’altra persona che, nel tentativo di rendere il tutto più credibile, si finge “il fermato” che piangendo al telefono chiede aiuto alla possibile vittima.

La Questura di Gorizia consiglia, in casi simili, di interrompere la comunicazione, non aprire la porta di casa a sconosciuti anche se vestono un’uniforme o si dichiarano tecnici di qualche ente come banche, Inps o poste, verificare con una telefonata da chi e per quale motivo sono stati incaricati, ricordando che da tempo le associazioni benefiche non fanno raccolta di soldi porta a porta. In ogni caso, non dare soldi in contanti a sconosciuti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raffica di tentate truffe telefoniche agli anziani nell'Isontino

TriestePrima è in caricamento